L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Wednesday, January 7, 2015

PARIGI: MASSACRO IN UN GIORNALE SATIRICO: 12 MORTI. CHI E' STATO?

http://sulatestagiannilannes.blogspot.ch/2015/01/parigi-massacro-in-un-gironale-satirico.html

PARIGI: MASSACRO IN UN GIORNALE SATIRICO: 12 MORTI. CHI E' STATO?

E' di almeno 12 morti e una ventina di feriti, di cui 4 gravissimi, il bilancio provvisorio dell'attacco alla sede del settimanale satirico Charlie Hebdo' sul boulevard Richard-Lenoir, in pieno centro di Parigi. Il giornale era più volte volte finito nel mirino degli integralisti islamici per aver "irriso" la figura del Profeta Maometto.  Tra le vittime anche il direttore Stephan Charbonnier, detto Charb, ed altri tre colleghi vignettisti (Cabu, Tignous e Wolinski).


I terroristi hanno aperto il fuoco: gli spari sarebbero durati pochissimo, pochi minuti appena, ma sono stati molto intensi. I due parlavano un pessimo francese: conoscevano i nomi dei giornalisti di Charlie Hebdo, che hanno gridato durante gli spari. Hanno anche lanciato invettive islamiste, come risulta da un video girato da un giornalista testimone.  
 
Il 1 novembre 2011 la sede del settimanale satirico francese Charlie Hebdo viene distrutta da un incendio provocato da un lancio di molotov. La rivista aveva annunciato la pubblicazione di un'edizione speciale dedicata alla vittoria islamista in Tunisia. In prima pagina spicca un'immagine di Maometto che promette "cento frustate se non morite dal ridere".

Ma siamo proprio sicuri che siano stati i cosiddetti intregralisti islamici a compiere la strage parigina, e non invece, i servizi di sicurezza (Sdece) della Francia? Cui prodest? Un restringimento di libertà civili, con il pretesto della sicurezza pubblica.

12 comments:

  1. se qualcuna avesse ancora dubbi che gianni lannes è SOLO UN POVERO IDIOTA DA INTERNARE AL PIÙ PRESTO, ci pena lui a togliere i dubbi.
    ganni lannes SEI SOLO UNA MERDA DA EVITARE, per pulire dopo il marciapiede che hai insozzato.COGLIONI COME TE (e come il CRIMINALE rosario FALSARIO marcianò) DOVREBBERO ESSERE IN GALERA, e buttare la chiave

    ReplyDelete
  2. Hanno ammazzato a sangue freddo dei tuoi colleghi, non dico altro, ho gia' il vomito...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Non sono suoi colleghi. Lui non è un giornalista.

      Delete
  3. Non è certo l'unico.
    Approfittando della notizia si sono mossi subito anche i due fratelloni imbroglioni.

    Uno ha cominciato subito con i suoi rasponi mentali perché "la numerologia è importante".

    L'altro, quello che non si muove mai dalla sua cameretta di Sanremo "per motivi di sicurezza", si è subito avventato sui cadaveri freschi, da sciacallo qual'è, per divorarli e defecare le sue stronzate.

    ReplyDelete
  4. Intanto su LC hanno già deciso che sono stati i 'sionisti'
    *vomito*

    ReplyDelete
  5. Avete capito lagnes e zretino che chi davvero dà fastidio non si deve inventare gli attentati?
    Sarà perchè voi non contate un cazzo che potete dormire tranquilli ...

    ReplyDelete
  6. "Parlavano perfettamente francese. Hanno rivendicato di essere di al Qaeda". Questa la testimonianza della vignettista Coco, presente all'attacco: ...

    ReplyDelete