L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Wednesday, May 24, 2017

Date un Nobel a quest'uomo

Amici disinformatori,

se tutto andra' bene quest'anno avro' un paio di mesi di meritata vacanza. Che ne dite se ci occupiamo di nuovo attivamente qualche cazzaro?
Straker ormai e' noioso e molto occupato con i suoi processi. Mi sembra che il sen. on. bartolomeo pepe si stia impegnando per il titolo di politico piu' idiota d'Italia.
Vogliamo occuparci un po' di lui e delle sue cazzate?



Nel frattempo vi propondo questo premio Nobel, un altro che alza gli occhi al cielo per smentire coloro i quali hanno passato decenni a studiare.



Vedo che sei molto attivo per screditare il Generale Mini. Bene. Ma per capire che le scie chimiche siano una realtà purtroppo per noi pesante non abbiamo bisogno di opinioni altrui, basta alzare gli occhi al cielo e non essere pecore. Visto che sei tanto furbo controlla le rotte. Prendi carta e penna (come ha fatto proprio il Generale Mini) segnati le rotte ad una certa ora del giorno; ripeti l'operazione il giorno seguente. Vedrai che le rotte delle scie chimiche NON COINCIDONO MAI. Questo significa, intanto, CHE NON SONO AEREI DI LINEA. Poi tieni presente che le fantomatiche "scie di condensazione" sono eventi molto rari che si verificano ad altitudini molto elevate, con aerei invisibili ad occhio nudo, mentre invece gli aerei delle scie chimiche sono tutti A BASSA QUOTA E VISIBILI. Anche gli idioti possono capire queste semplici cose, vero?

Thursday, May 4, 2017

Un nuovo studio referato stabilisce che le scie chimiche sono una cazzata


Ricordate l'ultimo "studio referato" dello "scienziato" J. Marvin Herndon, entusiasticamente propalato dal nostro cazzaro terrazzinato come l'ennesima "prova" dell'esistenza delle scie chimiche?

Sì, lo "studio" in cui si spacciava merda di uccello per intenzionali rilasci di chissà quali materiali da parte degli aerei, questo qui insomma: http://strakerenemy.blogspot.it/2017/02/alleanza-di-cazzari.html

Ebbene, uno dei partecipanti all'attività di peer-review dello "studio" l'italiano Nicola Scafetta, debitamente avvertito via email che il suo lavoro di peer-review era stato utilizzato per uno "studio" che propalava una cazzata di livello intergalattico, ha provveduto a scrivere un articolo, anch'esso referato, in cui sputtana totalmente ed irrevocabilmente lo "studio" del famoso "scienziato".

Potete trovare l'articolo referato qui: http://www.journalrepository.org/media/journals/JGEESI_42/2017/Apr/Scafetta932017JGEESI32479.pdf

Vi riporto semplicemente le conclusioni dell'articolo.



Ora, quindi, abbiamo l'evidenza scientifica che le scie chimiche sono una cagata pazzesca.

Strakky, chi è che diffonde cazzate?

Thursday, April 27, 2017

OT - Siamo tutti giornalisti

Interessante articolo di una certa Barbara Ardu' per Repubblica.

http://archive.is/fbdxu

http://www.repubblica.it/economia/2017/04/26/news/il_meglio_e_il_peggio_in_cielo-163960031/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P2-S1.6-T2

L'articolo riprende quanto pubblicato da Altroconsumo. Non so se e' stato l'autore di Altroconsumo a esagerare con lo champagne o se e' stata la Ardu'. Fatto sta che l'articolo e' pieno ci errori e strafalcioni che Word corregge automaticamente.

Cominciamo con una frase da 4 errori:

Ma già la russa Aerflot fa meglio (4 stelle), insieme a Turkish Airlaines (che da tempo conquista premi per la migliore in Europa),  Ethiad Airways e le compagnia scandinave.

Niente male, eh? Frase successiva:

Chi viaggia per lavoro tiene molto più di alla puntualità rispetto a chi vola per andare in vacanza. Una riunione o a un appuntamento non può essere rimandato, tantè che il 30% di chi prende l'aereo per mestiere, si assicura prima di partire di non incorrere nei ritardi.

E ancora (ma qui diamola buona come typo)

Un punteggio che va solo a cinque compagnie (Emirates, Qatar Airways, Singapore Airlines, Thai Rir e Cathay Pacific), tutte imprese non europee.

Il personale di bordo ha i peggiori risultati per Air Europa e Europa. Avanti:

Non brilla Alitalia nemmeno per quanto riguarda lo smarrimento dei bagagli o il danneggiamento. Ben il 16% di chi ha volato con la compagnia ha avuto un problema con la valigia, contro il 9% di Lufthansa, Emirates e di Brussels Airlain, le migliori. I criteri con cui sono state attribuite le stelle sono il prezzo, la puntualità e la professionalità dello staff a bordo.  Le migliori per pulizia sono Singapore Airlain, Cathary, e Emirates.

E finiamo con

E i diritti dei viaggiatori in caso di ritardi, smarimento dei bagagli e altro? Le leggi per ottenere i risarcimenti i sono, ma gli italiani ne fanno poco uso.

Ora mi domando: ma la signora Ardu' viene pagata per scrivere questa roba? Perche' allora dovrei essere pagato anch'io per scrivere cazzate su questo blog.



Thursday, April 13, 2017

Rame - ancora

L'esperto chimico, oltre che architetto, geometer, attore, regista e formatore teatrale ci delizia di una nuova perla:

http://archive.is/TKBit

Analisi dei residui carboniosi estratti dal turbofan di un velivolo commerciale 777-800. Il campione, immesso nel reagente, mostra la presenza di cadmio, rame, cobalto. Si noti il colore della porzione superiore nella fiala usata per il test e lo si confronti con la scheda di riferimento.

https://s2.postimg.org/b23h9igk9/IMG_20170302_125145.jpg


 


Tuesday, April 11, 2017

Un altro singolare incidente aereo: se volare diventa sempre più pericoloso



Questo vi dice niente?




A quanto pare al comandante non dice niente...


https://archive.is/dH9Ud