L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Sunday, August 28, 2016

Un altro sputtanamento per il cazzaro impenitente.


A seguito dello sputtanamento dei deliri strakkiniani di ieri lo Strakkino ha giocoforza dovuto pubblicare un aggiornamento al suo delirio (archiviato qui: http://archive.is/F4ryv) nel quale è costretto a riconoscere che il fotografo da lui "aidentificato" non c'entra una cippalippa di cazzo con i suoi deliri.








































Possiamo, per prima cosa, notare immediatamente la perfetta malafede dello Strakkino.
Ora è al corrente che la sua mirabolante indagine è una cagata pazzesca, ma si è ben guardato dallo scusarsi, dal rettificare e/o cancellare i risultati, completamente sballati, della sua "aidentifichesciòn".
Secondo lo Strakkino il tale Pierre Terdjman c'entra comunque; qui appare limpida e cristallina la sua natura di cazzaro impenitente.

Colto comunque in fallo, lo Strakkino tenta di riguadagnare consenso presso i suoi gonzi facendo notare una possibile discrepanza tra gli orari in cui risulta creata/inviata la foto dell'Associated Press e gli orari degli avvenimenti parigini realizzando anche un video (archiviato qui: http://www115.zippyshare.com/v/WownKCfS/file.html).

Lo Strakkino gongola perché, secondo la sua testa bacata, è convinto di avere le prove che gli avvenimenti parigini sono tutti falsi e che le foto si riferiscono ad una esercitazione, dato che le foto risulterebbero, sempre secondo la sua testa bacata, scattate prima degli avvenimenti del Bataclan.

Solo che lo Strakkino, nella sua idiozia e/o malafede, non ha tenuto conto del piccolo particolare del fuso orario.

Bisogna tener conto che la Associated Press ha sede a New York, quindi è altamente probabile che utilizzi il fuso orario della costa est USA.

Ma come sincerarsene?
Sul sito della Associated Press non risulta, o almeno io non l'ho trovato, un riferimento a quale fuso orario facciano riferimento i dati riportati nei suoi siti web.
Una mail inviata per chiarimenti, al momento non ha avuto risposta.

Ci viene però in aiuto il terremoto di Amatrice.

L'Associated Press pubblica alcune foto dei funerali tenuti sabato 27 Agosto ad Ascoli Piceno per alcune delle vittime del terremoto, per esempio questa: http://www.apimages.com/metadata/Index/APTOPIX-Italy-Quake/d1647363ee7d4721bbfa28312e3167e1/1/0

Come noto (http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2016/08/26/sisma-domani-funerali-vittime-a-ascoli-con-mattarella_7d1a8935-3167-4a7e-b5d8-8695e09c2856.html) i funerali si sono tenuti il giorno 27 Agosto alle ore 11.30.

Bene, osservate l'orario riportato sul sito dell'Associated Press; Creation date August 27, 2016 06:22:18 AM

Quindi appare chiaro come il sole che il sito dell'Associated Press utilizza il fuso orario di New York per il proprio archivio immagini.

Per cui l'orario di creazione della foto dei soccorsi al Bataclan (http://www.apimages.com/metadata/Index/France-Paris-Shooting/fbd253f4e7964a759c22c791ed3499d2/9/0) è perfettamente compatibile con la cronologia degli avvenimenti.

Lo sproloquio strakkiniano sull'incongruenza degli orari risulta, ancora una volta, una cazzata.

Possiamo a questo punto anche rispondere alla domanda di pantos sul fogna-blog: no pantos, lo Strakkino non è il miglior giornalista investigativo del mondo, non è il più curioso o più fortunato, né gli altri hanno qualche problema.






















E' solo, e lo si dimostra nuovamente, il più cazzaro dei cazzari.

Saturday, August 27, 2016

Sempre più a fondo, sempre più cazzaro.


Dopo la conferma che la famiglia della Solesin ha querelato lo Strakkino per le sue sciacallate sulla morte della giovane ricercatrice, diamo notizia di questo nuovo delirio strakkiniano sulla Solesin, condito con un pizzico di sano antisemitismo, e nuovo immediato sputtanamento.
Il nostro formaggino nazionale pubblica, su una delle sue discariche per allucinati, un nuovo delirio (archiviato qui: http://archive.is/Pk3n8) nel quale si vanta di aver "aidentificato" il fotografo della "Solesin", un certo Pierre Terdjman secondo lo Strakkino, guarda caso uno che ha lavorato per un giornale israeliano; chissà quali grandi misteri ci sono sotto.
Un po' di antisemitismo, come di prassi nella cameretta, non fa mai male.





















































Peccato però che, come al solito, il nostro grande investigatore abbia toppato alla grande.
La foto originale della "Solesin" è infatti di proprietà della Associated Press, sul sito della quale è possibile rintracciarla con tanto di credenziali del vero fotografo: Thibault Camus 

Strakkino, ogni giorno che passa dimostri sempre più di essere solo un immenso cazzaro.

Tuesday, August 16, 2016

Er giorno der giudizzio


Dopo le recenti squallide esibizioni dialettali dei poetastri vi proponiamo un contributo del nostro eFFFe.



Er giorno der giudizzio


Appena che arrivorno 'n Tribbunale
er giometra e l'artro disgrazziato,
se vidde che nun c'era 'n avocato 
disponibbile 'n zede processuale;
imperocché - siccome è naturale 
che 'gni lavoro fatto va pagato - 
quanno er bajocco ammanca (o 'n c'è mai stato...) 
nun ce s'ariesce a cojonà un legale! 
Dice: ma allora cià raggione er detto 
che chi s'inventa e strilla ar lupo e ai mostri 
(e ai morgelloni de cotanto effetto) 
s'aritrova 'n mutanne e paternostri? 
...cala er telone, ve l'avevo detto, 
cala er telone... e mo' so' cazzi vostri!


Wednesday, August 3, 2016

Nuovi fake aidentifàid?


Chissà come mai questo post (https://archive.is/6G6d4) sul blog del pro fesso re, post che puntava a questo lurido coacervo di antisemitismo (http://freedom-articles.toolsforfreedom.com/social-engineering-tactics-anglo-zionist-nwo/ archiviato qui: https://archive.is/e3RIv), non è più presente sul blog dello Zretino?

Forse perché l'utente che lo ha pubblicato, Albert37, non è altro che uno dei tanti fake dei fratellini?

Il dubbio sorge andando a confrontare gli elementi glotto-sintattici.









Tuesday, August 2, 2016

E mo' so cazzi tua, Strakky


Le disgustose sciacallate dello Strakkino su Valeria Solesin iniziano ad arrivare a chi di dovere.
Ottimo.



































Ora non resta che attendere gli sviluppi.