L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Thursday, June 27, 2013

Terremoto in Toscana

http://scienzamarcia.blogspot.co.uk/2013/06/terremoto-in-toscana.html

Terremoto in Toscana

Mi è arrivata una testimonianza notevole riguardo all'ultimo terremoto in Toscana 
La notte prima del terremoto mi sono svegliato verso le 2 e ho aperto la finestra della mia camera e guardando il cielo ho notato che era di un rosso molto strano. La mattina stessa ho sentito come delle strane esplosioni. Mia mamma mi ha detto che sono semplici esercitazioni militari nel golfo di La Spezia ma mi ha sorpreso che sono avvenute nello stesso giorno.

Infine nelle ultime sere io e i miei genitori abbiamo visto degli oggetti volanti nel cielo notturno che non erano aerei: erano luci gialle fisse che si muovevano molto lentamente nel cielo e poi sparivano. Non sono riuscito a capire cosa diavolo fossero.

Anche oggi (26/6/2013) abbiamo sentito degli strani boati.
Possiamo davvero credere che sia tutto normale? Un terremoto naturale come tanti altri? Secondo il giornalista d'inchiesta Gianni Lannes si tratta invece di un terremoto artificiale; I seguenti articoli sarebbero da leggere assieme a tutti i link ipertestuali portati come prove ed approfondimenti.
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/06/terremoto-artificiale-anche-in-toscana.html

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/06/italia-cronache-marziane-dal-terremoto.html

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/06/terra-muta-un-libro-di-inchiesta.html




Molto interessante anche l'articolo


http://fractionsofreality.blogspot.it/2013/06/un-pericoloso-terremoto-colpira-l-italia.html

che mostra come gli esperti ci avisano di un prossimo grave terremoto al sud Italia. Anche Lannes avverte che ci sarà un simile evento, ma in base a ben altri indizi ... coincidenze? Qualcuno è stato imbeccato affinché ci prepari all'idea di quanto potrebbe essere naturale un simile disastro? Lo scopo è far passare per naturale un evento causato da HAARP e scie chimiche?



Ed ecco un documento ufficiale del Parlamento Europeo di 14 anni fa che denuncia l'uso militare di HAARP al fine della manipolazione ambientale  

fonte http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-%2F%2FEP%2F%2FTEXT+REPORT+A4-1999-0005+0+DOC+XML+V0%2F%2FEN

traduzione a cura di
https://www.facebook.com/LaNostraIgnoranzaELaLoroForza?hc_location=timeline

“la ricerca militare si applica attualmente alla manipolazione dell'ambiente come arma, come dimostrato ad esempio dal sistema HAARP nella base in Alaska”

(vai alla lettera T)

Relazione del 14 gennaio 1999.

Nella seduta del 13 luglio 1995, il Presidente del Parlamento ha comunicato di aver deferito la proposta di risoluzione presentata a norma dell'articolo 45 del regolamento da Elisabeth Rehn Rouva sul potenziale utilizzo delle risorse di carattere militare per le strategie ambientali, ( B4-0551/95), alla commissione per gli affari esteri, la sicurezza e la politica di difesa per l'esame di merito e alla commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la tutela dei consumatori per il suo parere.

A PROPOSTA DI RISOLUZIONE

Risoluzione sulla politica ambientale, la sicurezza e straniere

Il Parlamento europeo ,

- Vista la proposta di risoluzione presentata dalla on Rehn Rouva sul potenziale utilizzo delle risorse di carattere militare per le strategie ambientali (B4-0551/95).

- Visto lo studio delle Nazioni Unite 'Charting potenziali usi delle risorse destinate ad attività militari per sforzi civili per proteggere l'ambiente', UN (A46/364, il 17 settembre 1991),

- Vista la sua risoluzione del 17 luglio 1995, relativa alle mine terrestri antiuomo: un ostacolo micidiale allo sviluppo (A4-0149/95),

- Viste le sue precedenti risoluzioni sulla non proliferazione e la sperimentazione di armi nucleari e la relazione della Commissione di Canberra di agosto 1996, l'abolizione delle armi nucleari,

- Vista unanime la sentenza della Corte internazionale sull'obbligo degli Stati dotati di armi nucleari a negoziare per il divieto di armi nucleari (parere consultivo n ° 96/22 dell'8 luglio 1996),

- Vista la sua risoluzione del 19 aprile 1996 sulla proposta di decisione del Consiglio che istituisce un programma d'azione comunitario nel campo della protezione civile (A4-0100/96),

- Viste le sue precedenti risoluzioni sulle armi chimiche,

- Visto l'esito delle Conferenze delle Nazioni Unite a Kyoto nel 1997 e Rio de Janeiro nel 1992,

- Vista l'audizione su HAARP e armi non letali detenuta dalla sottocommissione degli Affari Esteri per la sicurezza e il disarmo a Bruxelles il 5 febbraio 1998,

- Visto l'articolo 148,

- Vista la relazione della commissione per gli affari esteri, la sicurezza e la politica di difesa e il parere della commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la tutela dei consumatori (A4-0005/99),

A. considerando che la fine della Guerra Fredda ha cambiato radicalmente la situazione della sicurezza nel mondo e che il rilassamento della tensione militare ha portato in disarmo globale nel campo militare in generale e nelle armi nucleari, in particolare, liberando risorse militari sostanziali,

B. considerando che, nonostante questa trasformazione completa della situazione geostrategica, dalla fine della guerra fredda, il rischio di danni catastrofici per l'integrità e la sostenibilità dell'ambiente globale, in particolare la sua bio-diversità, non è significativamente diminuita, sia dal accidentale o la cottura non autorizzato di armi nucleari o l'uso autorizzato di armi nucleari sulla base di una minaccia percepita, ma infondata di un attacco imminente,

C. considerando che tale rischio potrebbe essere notevolmente ridotto entro un brevissimo lasso di tempo dalla rapida attuazione da parte di tutte le potenze nucleari delle sei passaggi contenuti nella Canberra Commissione "s relazione riguardante, in particolare, l'eliminazione di tutte le armi nucleari dal presente" capelli grilletto alert "prontezza e il progressivo trasferimento di tutte le armi nella riserva strategica,

D. considerando che l'articolo VI del trattato 1968, la proliferazione delle armi nucleari (TNP), impegna tutte le sue parti si impegnano "a perseguire negoziati in buona fede su un trattato sul disarmo generale e completo" e dei principi e obiettivi adottati al 1995 NPT Conferenza ha ribadito che il trattato "s obiettivo finale era la completa eliminazione delle armi nucleari,

E. considerando che le minacce per l'ambiente, il flusso di profughi, tensioni etniche, il terrorismo e la criminalità internazionale sono nuovi e gravi minacce alla sicurezza e che la capacità di affrontare le varie forme di conflitto è in aumento in importanza come le scene di sicurezza cambia; che come alcune delle minacce alla sicurezza non militare è importante che le risorse assegnate alle attività militari sono utilizzati anche per fini non militari,

F. considerando che le risorse del mondo vengono sfruttati come se fossero inesauribili, che ha portato a sempre più frequenti disastri naturali e ambientali, e che tali problemi ecologici locali e regionali possono avere un notevole impatto sulle relazioni internazionali; deplorando che questo non è stato più chiaramente riflessa nelle politiche di difesa nazionale estera, di sicurezza e,

G. considerando che i conflitti mondiali sono prevalentemente a un intra-statale piuttosto che a livello interstatale e, se sorgono conflitti interstatali, essi riguardano in misura crescente l'accesso o la disponibilità di risorse vitali di base, in particolare acqua, cibo e carburante,

H. considerando che l'accesso e la disponibilità di tali risorse naturali vitali sono intimamente legati al degrado ambientale e l'inquinamento, sia da causa ed effetto, dal che consegue logicamente che la prevenzione dei conflitti deve incentrarsi maggiormente su questi temi,

I. considerando che la pressione a terra, sia arabile che abitabile, storicamente una delle principali cause di tensione e di conflitto, è sempre causato dal degrado ambientale, in particolare i cambiamenti climatici e il conseguente aumento del livello dei mari,

J. considerando che tutti questi fattori, che influenzano le popolazioni più povere e vulnerabili del mondo, più di tutti, sono in costante aumento l'incidenza dei cosiddetti "rifugiati ambientali", una conseguente pressione diretta sulle politiche all'immigrazione e alla giustizia dell'UE, sullo sviluppo l'assistenza e la spesa per gli aiuti umanitari e, indirettamente, un aumento dei problemi di sicurezza per l'Unione europea, sotto forma di instabilità regionali in altre parti del mondo,

K. considerando che, in base ad una dettagliata ricerca internazionale raccolta e pubblicata dal Climate Institute di Washington, il numero dei 'profughi ambientali' supera ormai il numero dei "rifugiati tradizionali" (25 milioni rispetto a 22 milioni) e che tale cifra è destinata a raddoppiare entro il 2010 e potrebbe aumentare di ben sostanzialmente più su una base caso peggiore,

L. considerando che la questione dei 'profughi ambientali' è solo un sintomo di un disastro umanitario su scala molto più massiccia in termini di 1,3 miliardi di persone che vivono in assoluta povertà secondo la definizione delle Nazioni Unite, e che più di un quarto di queste persone cerca di sopravvivere in regioni del mondo che sono estremamente vulnerabili ecologicamente e sono i principali contributori ai problemi ambientali globali quali la deforestazione e la desertificazione,

M. considerando che, dalla fine della guerra fredda, anche se la gestione delle questioni globali sia stata ampiamente privata del contesto ideologico precedentemente dominante e sia ora molto meno determinata dalla questione dell'equilibrio militare, ciò deve ancora riflettersi nelle Nazioni Unite "sistema s di governance globale, sottolineando la coerenza e l'efficacia di entrambe le componenti militari e non militari della politica di sicurezza,

N. considerando che, tuttavia, l'enfasi di una quota crescente del "lavoro s ONU sulle questioni politiche e di sicurezza globale è essenzialmente non-militare, e in particolare rispetto alla relazione tra il commercio, gli aiuti, l'ambiente e lo sviluppo sostenibile,

O. considerando che vi è un urgente bisogno di mobilitare risorse adeguate per affrontare la sfida ambientale e che le risorse molto limitate sono disponibili per la protezione dell'ambiente, per cui una rivalutazione dell'uso delle risorse esistenti è richiesto,

P. considerando che le risorse militari sono state rilasciate le forze armate hanno avuto l'opportunità unica e un'ampia capacità di sostenere gli sforzi civili per far fronte ai crescenti problemi ambientali,

Q. considerando che le risorse militari sono per loro natura beni nazionali, mentre la sfida ambientale è globale, e che modi devono quindi essere trovati per la cooperazione internazionale nel trasferimento e l'uso di mezzi militari per la protezione dell'ambiente,

R. considerando che i costi a breve termine di protezione ambientale devono essere visti alla luce del costo a lungo termine di non fare nulla in questo campo, e che vi è una crescente necessità di un'analisi costi-benefici delle diverse strategie ambientali che dovrebbero coprire eventuali trasferimenti, il riorientamento e la ridistribuzione delle risorse militari,

S. considerando che l'obiettivo comune di ripristino degli ecosistemi danneggiati del mondo non può essere raggiunto in modo isolato dalla questione della fiera sfruttamento delle risorse mondiali e che vi è la necessità di facilitare la cooperazione tecnica internazionale e favorire il trasferimento di tecnologia militare appropriata relativa,

T. considerando che, malgrado le convenzioni esistenti, la ricerca militare si applica attualmente alla manipolazione dell'ambiente come arma, come dimostrato ad esempio dal sistema HAARP in Alaska-based,

U. considerando che l'esperienza dello sviluppo e l'uso di energia nucleare 'a scopi pacifici "serve da monito salutory di come segreto militare può impedire una corretta valutazione e supervisione di tecnologie civili / militari misti se la trasparenza è in alcun modo compromessa,

V. considerando che l'inquietudine generale su declino ecologico e crisi ambientali richiede la definizione delle priorità nel processo decisionale nazionale e che i singoli paesi a unire i loro sforzi in risposta a disastri ambientali…

CONTINUA:

http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-%2F%2FEP%2F%2FTEXT+REPORT+A4-1999-0005+0+DOC+XML+V0%2F%2FEN





video consigliato: Il mistero della terra che ribolle
http://www.youtube.com/watch?v=BiFiCxY2kl8

35 comments:

  1. Quelli che sui loro blog fuffari postano di tanto in tanto "Un grande terremoto colpira' la zona XX nel periodo YY" devono solo ringraziare il cielo che la loro fuffa la leggono quattro gatti disagiati per cui la notizia (vabbe'... notizia... diciamo piuttosto la cazzata) resta circoscritta. Altrimenti sai quante belle denunce per procurato allarme

    ReplyDelete
    Replies
    1. E sopratutto quanti procurati schiaffoni che si prenderebbero...

      Delete
  2. HHAHAHAAHAHAH troppo chianti può avere effetti strani !

    ReplyDelete
  3. Mia mamma mi ha detto che sono semplici esercitazioni militari nel golfo di La Spezia ma mi ha sorpreso che sono avvenute nello stesso giorno.

    Beh, avresti dovuto scrivere 'mia maMMMa', oppure 'mia cuGGGina'.

    erano luci gialle fisse che si muovevano molto lentamente nel cielo e poi sparivano.

    Ah sì? Erano fisse ma si muovevano?

    ilpeyote ma annate aff... voi e chi non ve lo dice cazzari straccioni che non siete altro

    ReplyDelete
    Replies
    1. "Ah sì? Erano fisse ma si muovevano?"
      Eh, TDM, che vuoi, per avere un minimo di logica ci vogliono almeno 3 neuroni. E certi indegni abitanti del pianeta terra si sa come sono messi a neuroni...

      Delete
  4. Zret giovedì, giugno 27, 2013 11:14:00 AM

    ... ma esistono velivoli militari segreti dalle prestazioni sbalorditive.


    Velivoli così segreti che anche antonio marcianò li conosce.

    ReplyDelete
  5. Un commento dalla discarica relativo al processo del 3/7

    eleonoragiovedì, giugno 27, 2013 1:59:00 PM

    Vi auguro ogni bene e che la verità trionfi. Chiunque abbia avuto a che fare con la magistratura sa cosa si prova in un processo. Ma c'è sempre la speranza di incontrare qualche rara perla che crede nella giustizia (magistrati corretti e scrupolosi ne esistono ancora) e spero che sia il vostro caso. Un grande in bocca al lupo, non sarete soli.


    Gli augura che la verità trionfi...insomma li vuol vedere in galera!!!

    ReplyDelete
  6. Esimio collega eSSSe, ti prego di farti un giro sulla discarica della rosy, dove potrai trovare un post e le foto di un aereo civile che ha "tamponato" in volo un tankerone ed ha dovuto atterrare d'emergenza.....

    ReplyDelete
  7. nessun uccello può volare a 8000 metri?
    Vallo dire a quel 747 Lufthansa che si è ritrovato un buco nell'ala dopo essere incappato in uno stormo di oche in volo di crociera.
    Oppure leggi qua capra di un strak
    http://www.nsf.gov/discoveries/disc_images.jsp?cntn_id=118659&org=NSF

    ReplyDelete
    Replies
    1. Non può aver urtato un tankerone, il più famoso ricercatore indipezzente ci ha assicurato, un mucchio di volte, che i tankeroni volano a 1561 metri, 2000 al massimo, non a 8000 metri!!!!

      Delete
    2. Difatti oramai sono giunti alla conclusione che si tratta di un ufo, gli ufo detestano i tankeroni e allora quando li intercettano li bocciano come avvertimento.
      A detta della rosy non possono essere volatili in quanto non vi sono piume o sangue.....non so più che dire.

      Rosario Marcianò Vedi sangue o piume, Alessandro?
      20 minuti fa · Mi piace

      Il nostro prode Coglionazzo Stercorario è convinto che un aereo che impatta con un volatile a 8000 mt di altezza deve tornare a terra con l'uccello incastrato nel muso come minimo.

      Delete
    3. A lui piacciono gli "uccelli" incastrati...

      Delete
    4. vabbè voi vedete un neurone nella zucca di strak?

      Delete
  8. Robe da TSO

    Anna Maria Polisini Ragazzi io non ci capisco più niente......Ma gli ET sono pro o contro queste operazioni nei cieli. Poichè da quello che so, e non potrebbe essere altrimenti dietro le irrorazioni devono esserci entità non terrestri. Ora pare di capire che degli ET sono contrari.......ALLORA DOBBIAMO ESSERE FELICI SE ABBIAMO ANCHE UNA RAZZA POSITIVA E DALLA NOSTRA PARTE...Se è così io sono ultrafelice..!!!!!
    6 minuti fa · Mi piace

    ReplyDelete
    Replies
    1. Quello che mi fa paura che questi disturbati hanno pure il diritto di voto.
      Sempre che non siano dei fake.

      Delete
  9. Direttamente dalla nuova e delirante intervista del prode comandante alla gazzetta del serchio in data odierna.
    Nuove e terribili rivelazioni della nostra nuova arma, dopo la polvere intelligente, la polvere metallica, la nonopolvere plutogiudocazzonica ecco la temibile "Polvere Untuosa".

    Siamo i primi a riferire di un altro problema, legato allo spargimento di elementi chimici per opera di aerei civili modificati, di velivoli militari e di droni appartenenti alla C.I.A. Esiste un'evidenza secondo la quale una sostanza oleosa contenuta nelle chemtrails sta provocando danni ai circuiti dei computers, alle schede madri, ai sistemi di alimentazione. I tecnici che riparano gli elaboratori non hanno il minimo sospetto che tali avarie possano essere connesse all'aerosol. Questa polvere untuosa elettroconduttiva si sta diffondendo dappertutto, anche nei nostri polmoni”.

    ReplyDelete
    Replies
    1. L'ennesima stronzata, mi meraviglio di chi pubblica queste scemenze

      Delete
    2. Oh no! hanno scoperto la terribile morchia! e io che avevo detto alla C.I.A. di stare attenti con l'olio, che costa un patrimonio. Che questa patina di unto esista da sempre e sia composta in parte da pelle e sudore umano è un particolare ininfluente.. sta danneggiando anche la cappella sistina a causa dell'alto numeri di turisti che la visitano, ma in realtà è u. complotto aMMericcano.
      rosariuccio, in italiano i termini inglesi non prendono la s del plurale: i computer, non i conputers. smetti di cercare di fare il figo.

      Delete
    3. Che cosa si può pretendere dalla gazzetta del sarchiapone ? cazzate solo cazzate

      Delete
  10. o.t.: RIP Margherita Hack. l'italia è un po'più marcianò oggi.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Margherita, la tua intelligenza ci mancherà.

      Delete
    2. Ricordadola con le sue parole:

      “Sai qual è una cosa che proprio mi dà fastidio?” – mi diceva spesso – “Quando mi trattano come se fossi la Madonna, quando invece sono solo una donna. Invece mi fanno sembrare una santa, una reliquia: mi toccano, mi vogliono baciare, mi ringraziano per le cose più diverse. Non credo di aver fatto nulla di straordinario per meritarmi la loro dolcezza, men che meno la loro ammirazione. Ho fatto un lavoro serio, onesto, ma senza grandi clamori. Ho solo portato la mia pietruzza al mosaico della scienza, cercando la verità. Dicendo la verità”.

      Delete
    3. Bellissima citazione Sbudellorum,

      oltre all'atteggiamento dei cialtroni complottisti c'è anche l'esagerazione opposta dell'ammirazione incondizionata (che equivale all'adorazione religiosa) che non capendo minimamente l'argomento scientifico in esame non entrano nel merito del discorso ma ne sono affascinati e ne fanno atto di fede... tanto quanto i complottisti.

      Delete
    4. Ho letto ora la notizia, mi spiace, un' altra grande che se ne va :-(

      Delete
    5. L'Italia ha perso un altro dei suoi grandi personaggi.
      Ci manchera'.

      Delete
  11. Colleghi e agenti, vi pongo una domanda:

    Cosa potrà mai aver a che fare Primo Levi con le scie chimiche?
    Come è possibile associare sue argomenti così lontani?

    Se volete subito la risposta basta chiedere, certo che Primo Levi e chemtrails va al di là di ogni fantasia.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Vediamo...Primo Levi di professione faceva il chimico (oltre ad essere uno scrittore) quindi avrà preparato qualche miscela da spargere con i tankeroni...

      Delete
    2. Vediamo un po': Primo Levi, oltre ad essere uno scrittore, era un chimico, quindi faceva parte del gombloddo mondiale come agente dei massoni-gesuiti ecc. ecc.

      Delete
    3. c'è di più era anche Ebreo e quindi membro del mossad come minimo

      Delete
    4. Sveliamo l'arcano.
      Sicuramente ciò che avete scritto qui sopra, cari colleghi agenti, è più che valido, conoscendo la disturbata mente degli sciacomicari, invece questa volta viene sfruttato Primo Levi in questa maniera:

      Se questo è un cielo. [m40]
      Ultimo aggiornamento: Venerdì

      Questo album è dedicato alla memoria di Primo Levi, autore di "Se questo è un uomo", lucido resoconto di una persona normale, un chimico, che all'improvviso si ritrova a vivere l'esperienza dei campi di concentramento; la sua formazione scientifica gli ha permesso di osservare con distacco un inferno in terra, di sopravvivergli e raccontare agli altri qualcosa che non avrebbe mai dovuto ripetersi... Credo sia lo spirito giusto per affrontare la situazione attuale, dobbiamo renderci conto di ciò che sta avvenendo, e smascherare il segreto che lo rende possibile. m40


      Questa è la presentazione di un album fotografico di scie.

      https://www.facebook.com/media/set/?set=a.547795165266473.1073741829.546936772018979&type=3

      Delete