L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Tuesday, March 8, 2016

Una nuova, finissima investigazione


Gentilissimi disinformatori vicini e lontani, siamo qui riuniti per esaminare l'ennesima "aidentifichesciòn" a cazzo di cane dello Strakkino.

Partiamo dall'inizio.

Il formaggino molle terrazzinato nel suo girovagare nella rete (da perfetto nullafacente qual'è) si imbatte in un articolo decisamente perculatorio sulle scie chimiche (https://medium.com/@Popinga/elogio-delle-scie-chimiche-626d9e71d957#.4mpytozap).

Che l'articolo sia una perculata galattica lo si può evincere, per esempio, dalla citazione della "nota formula Tesla-McCartney".

Il nostro eroe terrazzinato però non ci sta! Non si scherza con la geoingegneria clandestina ed illegale!
Parte perciò la caccia al perfido disinformatore.

L'articolo risulta scritto da un certo Marco Fulvio Barozzi (qui il suo profilo Facebook: https://www.facebook.com/kees.popinga.1?fref=nf&hc_location=ufi).






 Noterete come Marco Fulvio Barozzi si faccia identificare anche con il nome d'arte "Kees Popinga".

E per lo Strakkino è questo il dato fondamentale!
Certamente il profilo è falso, e questo Marco Fulvio Barozzi è una persona inesistente!

Come arriva il nostro formaggino ad una tale, granitica certezza?

Ma è ovvio, basta cercare "popinga"! Ci arriva anche un bimbetto, figuriamoci un fine investigatore come lo Strakkino!



 La ricerca restituisce, ovviamente, esito positivo (http://scaloni.it/popinga/), per cui il nostro Comandante Clusò può svelare al mondo la vera identità del disinformatore.
























































Non la si fa all'infallibile fiuto del nostro segugio da cameretta!

Come di consueto, nel post su Facebook, i cagnolini ed i fake dello Strakkino non si risparmiano.










































Notare come lo Strakkino non risponda nel momento in cui un suo gonzo gli faccia notare la possibile cantonata presa.





























Che dire; ci auguriamo che questo Marco Scaloni sia una persona incazzosa.

17 comments:

  1. Ennesima aidentificascion ad minchiam del fratellonzo non studiato ...

    ReplyDelete
  2. Del resto le tecniche usate dal cialtrone erano spiegate qui: http://strakerenemy.blogspot.ch/2009/06/qui-rivelo-la-vera-identita-del-peyote.html

    ReplyDelete
  3. Evidentemente ho raggiunto il mio obiettivo. Più offese ricevo e più sono pagato dalla CIA e dalla Monsanto. Questi signori mi stanno facendo ricco! Comunque il povero Scaloni non c'entra nulla.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Che il povero Scaloni non c'entri assolutamente nulla è più che ovvio.
      Per questo è stato debitamente avvisato della diffamazione in corso.

      No mammina, no pensioncina.
      #strakerpuppa
      #zretripuppa
      #zretmagavtelanata

      Delete
  4. Ma speriamo sia uno incazzoso...speriamo così un'altra denuncia non gliela leva nessuno

    ReplyDelete
  5. Solito comportamento di basso livello dello strakkino che non perde occasione per mostrare la sua ignoranza e cattiveria, per altro l'articolo è davvero molto divertente e condivisibile

    ReplyDelete
  6. Cercare il nick su google e prendere il primo risultato... incredibile!

    Ne ho parlato con lo staff di contro-spionaggio-telepatico qui alla loggia, e nessun agente conosceva questa tecnica! E' decenni avanti alle tecniche usate attualmente dalle intelligence mondiali!

    Non mi stupisco che un tale genio sia riuscito a sfuggire ai tentacoli (letteralmente) dell'NWO cosi' a lungo

    ReplyDelete
    Replies
    1. Cazzo, attendo con ansia che compaia Kuerten nella lista degli aidentifaid!

      Delete
  7. Salve compagni normalizzatori, sapete dirmi se la pagina fb di straker è ancora attiva? Con l'account che uso per il mio lavoro di disinformatore non la trovo più.

    ReplyDelete
    Replies
    1. E' sparito.
      Le ipotesi sono due:
      1) sta cancellando , inutilmente, i post diffamatori;
      2) lo hanno segato.

      Vedremo.

      No mammina, no pensioncina.
      #strakerpuppa
      #zretripuppa
      #zretmagavtelanata

      Delete
    2. Propendo per la prima ipotesi.

      Tornerà online fra un paio di giorni maledicendo te, la CIA, il KGB e chissà chi altro.

      Delete
    3. Molto prima di un paio di giorni.
      E' già successo, sembrava sparito ma poi una volta ricomparso aveva fatto un po' di pulizia.
      E' un comportamento di Facebook.
      In questo caso entro qualche ora ritorna.

      No mammina, no pensioncina.
      #strakerpuppa
      #zretripuppa
      #zretmagavtelanata

      Delete
  8. Ma... Angelo Terra che propone la colletta per pagare i disinformatori... è convinto sul serio di raccogliere fra loro oltre 6.000 euro mensili, per tutti i mesi, per tutti i soggetti interessati dal NWO?!

    ReplyDelete
  9. Rado quanti siamo all'ultimo censimento ?
    abbiamo finalmente superato i 7 miliardi o siamo ancora un pelo sotto ?

    ReplyDelete
  10. Speriamo che sia sì incazzoso, e speriamo anche che si inizino a vedere presto i risultati delle denunce accumulate.
    Perché è vero che lo Strakkino come clown è ineguagliabile (ogni volta che tocca il fondo, tira fuori una trivella da petrolio e sprofonda di altri numerosi Gigabyte di metri), però è altrettanto vero che sta anche inziando a diventare ripetitivo e noioso.
    Per ravvivare un po' lo spettacolo è ora di fare il salto di qualità, e che si decida a indossare un bel "pigiama a righe" (o una tuta arancione, come nelle carceri degli States) e a rompere i riflessi del sole della sua pelata, quando s'affaccia alla finestra, anteponendogli una bella grata con le sbarre robuste.
    In alternativa, potrebbe continuare a esibirsi live "on the road" (che la casetta di mammà, tra poco sparirà) con lo Zretino Ammaestrato che gira col piattino tra il pubblico per raccogliere le (poche) monete racimolate...

    No mammina, no pensioncina.
    No avvocato, imputato condannato.

    ReplyDelete
  11. Quest'omuncolo ha grossi problemi.

    Anche quando una "identificazione" doveva essere facile facile (cazzo, c'è il nome nel blog) si inventa complotti su complotti per tirare in ballo qualcun altro.

    Veramente, devo smettere di lurkare tra i commenti e aprire un blog, diventare un disinformatore e vedere chi tira in ballo al posto mio.

    ReplyDelete
  12. ROTFL
    L'omuncolo che guardava passare i tanker non conosce l'uomo che guardava passare i treni

    ReplyDelete