L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Thursday, March 19, 2015

ANCHE IN TUNISIA UCCIDE E DESTABILIZZA LA CIA!

grossetti (grassetti in rosso) miei, su segnalazione di genesis

http://sulatestagiannilannes.blogspot.ch/2015/03/anche-in-tunisia-uccide-e-destabilizza.html

ANCHE IN TUNISIA UCCIDE E DESTABILIZZA LA CIA!

 di Gianni Lannes
 
Ancora sangue innocente e resoconti italidioti stilati da ciarlatani che in Nordafrica non hanno mai messo piede. Improvvisamente questi cialtroni diventano tutti esperti del nulla. Insomma, da geometri si trasformano in analisti internazionali, però senza neanche i fondamentali della geopolitica, e addirittura della geometria euclidea. Proprio in Tunisia ho trovato quella collaborazione informativa sulla strage di nave Hedia (19 marinai italiani trucidati dalle forze armate francesi nel 1962) che in Italia e Francia, appunto, non ho riscontrato. E il Mossad, alla stregua della Central Intelligence Agency nei paesi del Maghreb c'è dentro da sempre, mentre i nostri servizi di sicurezza (Aise), che pure hanno ramificazioni consolidate in loco e negli anni Ottanta organizzarono un riuscito colpo di Stato (per mano del Sismi), estromettendo i colleghi francesi, si girano dall'altra parte, perché prendono ordini dall'intelligence straniera (anglo-americana). Vi dice niente la voce "primavere arabe" telecomandate da un'unica regia?  Il copione è sempre lo stesso: un attentato, integralisti islamici, e caccia alle streghe con relative restrizioni di libertà e aumento di controlli in Occidente, soprattutto Europa da colonizzare definitivamente a scapito della libertà dei popoli, sempre più imbavagliati, anzi prigionieri. Attenzione: è pronta la nuova crociata multinazionale. E' fondamentale un nemico presunto (Isis, ma il nome è solo un dettaglio) con cui distrarre l'opinione pubblica, già in letargo per conto suo. E quindi seminare terrore nella collettività, inculcare odio nel prossimo dalla pelle scura o diversa, iniettare il panico nel corpo sociale. Il risultato è prestabilito da chi vuole estendere e consolidare il suo dominio sul mondo. In fondo, la paura è la più potente arma di distruzione e controllo delle masse.

riferimenti:


18 comments:

  1. Ok, vale tutto, ma che cazzo c'entra la Hedia ora??? O_o

    ReplyDelete
  2. la mania delle rime, delle allitterazioni e dei spassosi neologismi dello zretino ha contagiato lannes.
    Il cialtrone che da' del geometra all'asino.

    ReplyDelete
  3. La delazione e quindi relativa gratifica signoraggiata spetta all'agente speciale Bombarda ...

    ReplyDelete
  4. Non posso far a meno di pensare a Carlo Maria Cipolla e a quanto sia stato in fondo fortunato ad essere mancato 15 anni fa, non credo che si aspettasse una diffusione tale di cretini.

    ReplyDelete
  5. no ma.. questo genio a chi lo lasciamo??

    http://vittimedelcontrolloneuralesatellitare.blogspot.it/2015/03/arma-ad-energia-diretta-del-nuovo.html

    ReplyDelete
    Replies
    1. In pratica hanno scritto un'articolo nella URL...

      Delete
  6. Arianna Cooper: Che i massoni sionisti siano satanisti è vero, che facciano sacrifici umani è verissimo, un bambino ogni tre minuti scompare nel Regno Unito, e nn se ne parla.

    Mah.. un bambino ogni tre minuti = 20 bambini all'ora = 480 bambini al giorno = 175200 bambini all'anno.

    e nessuno ne parla.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Che sia sempre lo stesso bambino che scompare e riappare ogni tre minuti?

      Delete
  7. OT: ho letto ora che è caduto un A320 in Provenza... tra quanto inizieranno a sciacallare?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Detto fatto, sul fogna-blog lo strakkino a iniziato a vomitare... a ruota quel coglione di Damocle.
      Si attendono gli interventi degli altri sciacalli.

      Delete
    2. Strakkinello scrive:

      <>

      Si comporta quasi come coloro che gioivano per i terremoti in Abruzzo ed Emilia prevedendo ingenti profitti per gli appalti di ricostruzione... che dico "quasi"... è ESATTAMENTE della stessa risma (solo più coglione).

      Delete
    3. Strakkinello scrive:

      "Piloti, personale di bordo e passeggeri hanno perso i sensi a causa dei fumi tossici in cabina. L'aereo era stato già protagonista di un episodio di "Sindrome aerotossica" da "fumo in cabina" "

      Si comporta quasi come coloro che gioivano per i terremoti in Abruzzo ed Emilia prevedendo ingenti profitti per gli appalti di ricostruzione... che dico "quasi"... è ESATTAMENTE della stessa risma (solo più coglione).

      Delete
    4. E questa volta, in ossequio alla teoria dell'orologio rotto, forse Strakkino ci azzecca.
      Nel senso che una delle ipotesi più credibili al momento è proprio che l'equipaggio fosse privo di sensi, per problemi di pressurizzazione, un incendio a bordo o appunto per sindrome aerotossica. Va detto che se fosse sindrome aerotossica sarebbe il primo caso di questo tipo nella storia dell'aviazione.
      Ovviamente la sindrome aerotossica, che è un problema reale, per quanto raro, non ha nulla a che vedere con le fantasiose scie chimiche...

      Delete
    5. beh a forza di tirare a caso ci azzecca pure lui...forse
      ma mi sembra strano un aereo viaggia per il 95% del tempo con il pilota automatico non avrebbe dovuto cadere alla fine del carburante? in caso di breccia avrebbe dovuto cadere più velocemente?
      La poca ( tra molte virgolette) distanza tra i detriti 8 almeno da quello che ho letto) farebbe pensare che l'aereo è arrivato abbastanza intero al punto di impatto...probabilmente solo un'accurata indagine potrebbe dissipare i dubbi...
      Se strakkino ci ha azzeccato è per puro culo...non certo per suoi meriti.

      Delete
    6. Se la causa fosse una perdita di sensi dell'equipaggio, si può pensare che la discesa sia stata iniziata intenzionalmente (secondo la corretta procedura in caso di depressurizzazione) e che poi sia stata proseguita dall'autopilota fino allo schianto.
      Ci sono anche precedenti (rarissimi, naturalmente) di piloti che hanno intenzionalmente cercato il suicidio con il loro aereo - per quanto strana, anche questa ipotesi potrebbe spiegare l'accaduto.
      Comunque sono tutte speculazioni, l'analisi delle scatole nere darà probabilmente le risposte necessarie.

      Delete