L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Wednesday, November 14, 2012

;ikio Kaku (ma impara almeno a rileggere le tue cagate, straccione che non sei altro)


http://scienzamarcia.blogspot.it/2012/11/ikio-kaku.html

;ikio Kaku


 … d’altronde costui ha sempre fatto propaganda all’ipertecnicismo tanto caro ai padroni del mondo

Qualche tempo fa ho visto una sorta di documentario sui possibili scenari di resistenza d una eventuale invasione aliena. Nel corso di tale programma sono stati intervistati alcuni scienziati che hanno discusso di tale eventualità, e tutti concordavano sul fatto che una civiltà aliena che volesse per qualche motivo impadronirsi del nostro pianeta e sottometterci dovrebbe essere così evoluta da avere risolto il problema del volo interstellare (magari sfruttando le intuizioni sull’antigravità del fisico Fran De Aquino) e da possedere armamenti di gran lunga più potenti ed efficaci dei nostri.

Non ci sarebbe possibilità alcuna di resistere ad un simile attacco, ha detto Michio Kaku, a meno che non spediamo in prima linea mezzi ed uomini interamente ricoperti di sensori. In tal modo non potremmo fermare l’invasione né bloccare l’attacco, ma al massimo cercare di rallentarlo e al contempo prender eun po’ di tempo per raccogliere informazioni tramite i sensori, analizzarle, cercare di comprendere chi è il nemico, che tipo di armi possiede, elaborare i dati in nostro possesso e provare a studiare una possibile risposta al suo attacco.


Fantascienza? Dal momento che diversi scienziati ci mettono in allarme su un possibile attacco alieno dobbiamo preoccuparci? O si tratta solo di un grande inganno? 


Per capirlo credo che occorra ricordare che Michio Kaku è uno scienziato alquanto intollerante nei confronti degli uomini che non intendono adeguarsi all’evoluzione ipertecnologica della società. Insomma la sua ideologia di riferimento è una ideologia dispotica e totalitaria, che ben si accorda con quella descritta nei famosi romanzi distopici “1984” e “Il mondo Nuovo”. 


Detto questo viene il sospetto che Kaku si adoperi per realizzare il progetto di una particolare élite dominante che desidera creare un “uomo nuovo” con innesti biotecnologici, ed un Nuovo Ordine sociale su scala planetaria dominato dalla tecnologia. Progetto alienante o forse dovremmo dire alieno (in senso lato) in quanto non porta beneficio alcuno alla razza umana; progetto orribile per realizzare il quale chi ci domina è disposto a fare di tutto, anche diffondere nell’aria dei nanosensori che finiamo per inglobare nel nostro organismo respirando, bevendo, mangiando.
Documento dell'esercito U.S.A che dichiara il progetto di diffondere nanosensori e composti chimici nell'atmosfera
Kaku in sostanza fa propaganda alla diffusione di nanosensori nell’ambiente con la scusa della difesa da eventuali attacchi alieni, né più nè meno di come altri facciano propaganda alla diffusione di composti nocivi all’ambiente ed alla creature viventi con la scusa del riscaldamento globale
Ma così come mancano le prove scientifiche del riscaldamento globale causato dalla CO2 (ed in efetti i pareri degli scienziati al riguardo sono del tutto discordi), così mancano prove che esistano civiltà aliene interessate ad invadere il nostro pianeta. 
 E’ anzi forte il sospetto che qualcuno possa creare lo spauracchio di una finta invasione aliena allo scopo di ottenere una sorta di “regno planetario”, così come Pompeo aveva ottenuto l’imperium dopo che era sorto il pericolo di Spartaco. 
Ma quanti ricordano che Spartaco stava per lasciare la penisola italiana per sbarcare in Sicilia? Fu proprio allora che Pompeo impedì all'esercito di Spartaco l'attraversamento dello stretto di Messina costringendolo Spartaco a fare marcia su Roma; a quel punto Spartaco o restava "imprigionato" nel sud d'Italia aspettando che Roma raggruppasse un esercito più agguerrito per sconfiggerlo, o puntava dritto su Roma sperando di cogliere impreparato il governo repubblicano e l'esercito della "città eterna". La storia insegna che Pompeo ottenne l'imperium (cioè il conferimento di poteri eccezionali) Spartaco fu sconfitto, ma fu sconfitto anche l'ordinamento repubblicano di Roma, che da allora in poi fu retta prima dal triumvirato e poi dall'impero. 
E quindi se nel prossimo futuro vedrete strane cose nel cielo non fidatevi troppo di ciò che dicono i mass media e non fidatevi troppo nemmeno ciò che vedono i vostri occhi. La tecnologia per la proiezione di ologrammi è altamente sviluppata così come lo sono certi avveniristici aeromobili militari, che potrebbero sembrare alieni ma non lo sono e che potrebbero essere utilizzati per un inganno planetario.

6 comments:

  1. certo che quando uno non sa neanche mettere un link all'interno delle cazzate che scrive..

    http://www.blogger.com/%E2%80%9Dhttp://www.***.**%E2%80%9D

    che è sta cosa?

    Ma stai tranquillo in ogni caso, corrà. Per farsi fare un innesto al cervello, bisogna avercelo, il cervello.

    Io non vedo l'ora che si arrivi a questo punto.. ma credo che sarò morto da un bel po' prima che ci si arrivi.

    http://www.gizmodo.co.uk/2012/10/body-hacking-arrival-of-the-grinders/

    Where's my flying car!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. certo che quando uno non sa neanche mettere un link all'interno delle cazzate che scrive..

      Per la precisione: gli unici link che funzionano sono quelli autoreferenziali alle sue cazz... ehm, al suo blog, tutti gli altri non funzionano.

      Si vede che strakkino e c(z)retino hanno fatto scuola ...

      Delete
  2. C'é da dire che Michio Kaku é un vero fisico, a differenza dello straccione, cannaiolo, ciarlatano, sparacazzate corrado pennuto, che di fisica ne capisce meno di una capra anche se é riuscito, in qualche strano modo, a farsi dare, in 10 anni, una laurea in questa materia.
    Eh l'invidia é una gran brutta bestia, specialmente per un fallito come il Penna. Zret docet per quanto riguarda invidia e biliositá ...

    ReplyDelete
  3. Ma sono il solo che s'è accorto che quello rappresentato nel grafico ricorda il profilo di una seppia, ma in realtà è la rappresentazione di un illithid, noto anche come Mind Flayer(*)?
    COMPLOTTO!! E' la prova che nella rete vengono rilasciati volutamente documenti-trappola come questo, probabilmente nanotecnologicizzati da HAARP, che agiscono sulla mente delle vittime che li leggono senza l'adeguata controfrequenza di decoding...
    Ecco perché corrado (minuscola dovuta) è sotto attacco psionico e si comporta da decerebrato...

    (*):I mind flayer (chiamati anche illithid) sono così subdoli, diabolici e potenti da essere temuti da tutte le creature dell’oscurità. Piegano gli altri al proprio volere e frantumano la mente dei nemici. La bocca di un mind flayer, disgustosa come la bocca di una lampreda, lascia continuamente gocciolare una bava oleosa, quando non è impegnata a risucchiare il cervello di una preda viva.

    Disclaimer per i complottisti (che tanto non lo capirebbero lo stesso): il contenuto di questo commento è ironico e di totale fantasia. Nessun documento, né mollusco, né emisfero cerebrale di corrado (questi ultimi in quanto inesistenti) è stato maltrattato nella stesura del grafico di cui sopra.

    ReplyDelete
  4. Mah.. il rapporto tra le capacità tecnologiche necessarie per il volo interstellare da un lato, e gli armamenti dall'altro, non è per forza così diretto e immediato come potrebbe sembrare a noi, in base alla nostra storia...

    Tantissimi anni fa, lessi un divertente racconto di fantascienza (purtroppo non ricordo né il titolo né l'autore) in cui arrivava sulla Terra una delegazione di una razza di alieni, che ci ordinavano di sottometterci e di diventare animali da macello per le loro esigenze alimentari.

    E poi si scopriva che pensavano di dominarci a forza di morsi e unghiate, perchè non sapevano nemmeno cosa fossero le armi...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma cacchio!!! Una cosa del genere voglio leggerla!

      Comunque basti pensare ai Klingon. Certo, conoscono le armi, ma non conoscono la cottura. ;)

      Delete