L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Friday, December 14, 2012

Piccolo addendum su rame, alluminio, zolfo, morbo di parkinson e di alzheimer

http://scienzamarcia.blogspot.co.uk/2012/12/piccolo-addendum-su-rame-alluminio.html

Piccolo addendum su rame, alluminio, zolfo, morbo di parkinson e di alzheimer

Nell'articolo precedente sul rapporto tra zolfo alluminio mobo di Parkinson e morbo di Alzheimer, è stato messo in evidenza il ruolo del rame, elemento metallico che inibisce l'attività positiva  dello zolfo organico, la cui carenza sembra correlata all'insorgere delle malattie. Da dove viene il rame, si chiederà qualcuno?

Ebbene il rame è utilizzato come pesticida / fungicida ed il suo uso entro certi limiti è persino ammesso per legge nell'agricoltura biologica (vedi per conferma ad esempio i seguenti link: primo - secondo). Forse è anche che esiste persino una sentenza che ammette la correlazione tra pesticidi e morbo di Parkinson.

Da http://www.quotidianolegale.it/1240/notizie/e-ufficiale-pesticidi-causano-il-morbo-di-parkinson.htlm traiamo queste righe
Per prima in Europa, la Francia riconosce il Morbo di Parkinson come malattia professionale per gli agricoltori entrati a stretto contatto con i pesticidi. Il decreto francese è stato pubblicato lo scorso maggio ed è entrato in vigore di fatto un mese fa. Alla base una serie di ricerche scientifiche che hanno evidenziato i legami tra il Parkinson e l’esposizione professionale ai pestici

Alle informazioni sul possibile ruolo dello zolfo nell'insorgenza del morbo di Parkinson (e dell'Alzheimer) possiamo aggiungere quelle che vengono dalla lettura dell'interessante articolo http://www.terranews.it/news/2011/11/morbo-di-parkinson-amici-e-nemici-nel-piatto dalla cui lettura si evince che consumare molta frutta e verdura fresca possibilmente biologica aiuta a combattere la malattia (i vegetali provenienti da coltivazioni biologiche sono più ricchi di zolfo) e che il consumo di latte e latticini invece aumenterebbe il rischio di ammalarsi secondo una recente ricerca epidemiologica (Chen, O’Reilly, Mc Cullough et al, «Consumption of dairy products and risk of Parkinson disease», American journal of epidemiology, 2007, 1, 165, pag. 998-1006 ).

Tale ricerca conferma un discreto aumento del rischio di sviluppare il morbo di Parkinson tra le persone che assumono in notevole quantità latte e latticini. Per i più alti consumatori di questi prodotti il rischio relativo è risultato 1,6 (con un intervallo di confidenza del 95 percento) il che vuol dire un aumento del 60 per cento della probabilità di sviluppare la malattia. Tale dato è però una media del valore 1,8 per gli uomini e 1,3 per le donne. Ovviamente tali dati non tengono conto del fatto che latte e latticini assunti siano interi magri o scremati; personalmente condivido l'analisi del dottor Perugini che invita piuttosto a preferire il latte intero, sebbene io mal vedo il consumo di latte sia per motivi dietetici che etici. Ad ogni modo reputo interessante anche l'analisi del dottor Perugini sul mito del colesterolo.

L'articolo morbo di parkinson amici e nemici nel piatto (scritto da Silvia Carri e Paolo Giordo per Terra Nuova) afferma che:

Fino a pochi decenni fa il disturbo colpiva principalmente individui oltre i 60 anni, ma oggi l’età d’insorgenza è scesa, con manifestazioni già attorno ai 40 anni; si sono registrati addirittura casi di ventenni colpiti dal cosiddetto parkinsonismo giovanile, frutto di inquietanti mutazioni genetiche. Colpa delle intossicazioni?
Gli autori sono quindi arrivati alla stessa mia conclusione quando valutando il fatto che 
I malati di Alzheimer aumentano vertiginosamente nel giro di 6 anni ipotizzavo un forte contributo dato dall'inquinamento ambientale, dall'accumulo di sostanze tossiche nell'organismo.

E adesso forse abbiamo un quadro completo quando osserviamo che alluminio e rame, due metalli che con meccanismi differenti contribuiscono all'insorgenza delle due più famose malattie neurodegenerative ... piovono dal cielo: a Lugo di Romagna infatti Piove dal cielo strana gelatina a base di rame alluminio e bario

fare click per vedere l'immagine ingrandita
Speriamo che prima o poi non solo i comuni cittadini, ma anche i medici prendano atto di quanto le scie tossiche (alla base di fenomeni altrimenti inspiegabili come quello appena descritto) siano pericolose per la salute umana, e che si decidano a prendere coscienza di tutte le prove esistenti a tale riguardo.

16 comments:

  1. ha letto della roba in giro ma non ha capito quello che ha letto,.... l'ha messa insieme senza capire quello che faceva, non l'ha nemmeno riletta, ha fatto una zuppa di cretinate, e l'ha servita ai gonzi che per parità di capacità non solo la capiranno ma estrapoleranno altre scemenze.

    Questa è la triste realtà dei complottisti e del mondo pieno di manie di persecuzioni che si sono creati.


    Non si rendono nemmeno conto che non si usa il rame in agricoltura ma il solfato di rame che è un funghicida e debole antiparassitario, in agricoltura sono utilizzati dei pesticidi ben più potenti e tossici, per questo il solfato di rame è ammesso in agricoltura biologica.

    La superficialità di questi "liberi ricrcatori indipezzenti dell' alternativo" è tale da ignorare che il rame è necessario per il corpo umano e moltissimi altri organismi viventi, è normalmente presente nel corpo umano, la sua carenza è dannosa come è dannoso l'eccesso.
    Ma la realtà ai complottisti tuttologi non interessa a loro basta sparare idiozie alterando la realtà magari per trarre un guadagno dalla vendita del nuovo integratore del momento

    ReplyDelete
  2. Dal blog del vaccataro

    visto che non sono medico e non sono dermatologo, ma molto di piu', essendo libero docente salutistico di matrice igienistica, per cui non mi perdo in dozzinali visite e mediocri prescrizioni protette dalla legge manipolata e distorta.

    accidenti, è libero docente salutistico nientepopodimenoche!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Allora è un aggravante per la denuncia che si è beccato

      Delete
    2. per cui non mi perdo in dozzinali visite e mediocri prescrizioni protette dalla legge manipolata e distorta.

      Ma ha imparato da strakkino? Il modo di scrivere è uguale!

      Delete
    3. libero docente salutistico

      In parole più semplici : libero docente in fuffologia teorica e applicata, laureato probabilmente alla Libera Università di Stocazzo a Vergate sul Membro
      :D

      Delete
    4. Però c'è da dire che il vaccataro se la tira alla grande, è un gran presuntuoso e anche un superbo ...

      Delete
    5. Nessun problema.
      La segnalazione già effettuata ai Carabinieri è stata opportunamente integrata con le fanfaronate del Vaccataro.

      Ubi maior, Strakkino cessat.

      Delete
  3. Pubblicato da Corrado Penna dopo una prolungata sniffata di zolfo :D

    ReplyDelete
  4. ""Ebbene anche lo zolfo è utilizzato come pesticida / fungicida ed il suo uso entro certi limiti è persino ammesso per legge nell'agricoltura biologica"" :)

    Tra l'altro l'alternativa al "rame" nell'agricoltura biologica si chiama peronospora. Bei cazzi! (come diceva il sig. Maso)

    ReplyDelete
  5. Ma sapete che sono nella merda....io a casa ho i serramenti in alluminio e le grondaie in rame.....e me mangio un sacco di formaggi....mo son solo cazzi mia

    ReplyDelete
  6. Commento dalla discarica:

    Koenig m.b.venerdì, dicembre 14, 2012 10:54:00 p.

    E'scandaloso ed incredibile vedere non solo qui,ma in tutto il mondo,artisti e gruppi musicali di assoluto rilievo,per intenderci gente che ha fatto la storia del rock,gente che amo ed ascolto da sempre,non pronunciare neanche una parola sulla geoingegneria.
    Fan tutti finta di niente,sono troppo impegnati ad autocelebrarsi,però sempre in prima linea quando si tratta di raccoglier fondi.Ultimo esempio il concerto di New York per sandy.
    O devo credere che ne sono completamente all'oscuro?Non ci credo per niente.
    Le eccezzioni arrivano da artisti minori,che poca risonanza hanno però,unico italiano Piero Pelù.
    E'veramente vergognoso,tra loro e tutti gli altri non vi è alcuna differenza,tutti impegnati a coltivare il proprio orto,a perseguire i falsi valori,superficiali ed inutili.
    Tristezza profonda...


    Non gli viene il sospetto che i musicisti di successo non abbiano bisogno, diversamente dalle mezze calzette, di raccontare un po' di frottole perché si parli di loro...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Infatti strakkino, zret e il cannaiolo sono mezze calzette, l'unico modo che hanno per farsi notare è sparare cazzabubbole, tanto qualche babbeo che da loro credito lo trovano

      Delete
  7. Strakkino ha sbrodolato...

    Straker sabato, dicembre 15, 2012 3:32:00 p. Il blog "Vedo, sento, parlo" (http:// vedosentoeparlo-bacab.blogspot.com/)
    è svanito. Idem per l'account di posta elettronica. Che cosa è successo al nostro amico Bacab?

    Straker sabato, dicembre 15, 2012 6:27:00 p. Bacab ha deciso di abbandonare la lotta e di cambiare vita. Un altro velido attivista che se ne va, mentre i disinformatori... quelli sono sempre di più.

    Strakkino stai rimanendo solo tu a sparare cazzate 24/7.
    Ancora per poco però, i processi si avvicinano e presto saranno cazzi tuoi.

    Ubi maior, Strakkino cessat.

    ReplyDelete
  8. Il valdo furioso...

    http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www_de.cgi/http://valdovaccaro.blogspot.it/2012/12/delatori-analfabeti-che-intasano-la-rete.html

    Gli brucia un po' il culetto...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Per forza che gli brucia, ho integrato la segnalazione ai Carabinieri già fatta.

      Ubi maior, Strakkino cessat.

      Delete