L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Tuesday, November 6, 2012

I SEGRETI DEL PALLONE - Passione, Potere e Calcio nella realtà italiana

http://lanuovaenergia.blogspot.it/2012/10/i-segreti-del-pallone-passione-potere-e.html

 I SEGRETI DEL PALLONE - Passione, Potere e Calcio nella realtà italiana






Antonella Randazzo

I SEGRETI DEL PALLONE
Passione, potere e calcio nella realtà italiana



Una tazza di tè “corretta” con droghe, una partita che è un appuntamento con la morte, strani movimenti, e non solo di muscoli, criminali da smascherare, cecità e paralisi, ma anche passione, emozioni forti e identificazione.
Elementi che formano un mix esplosivo, che rende questo libro coinvolgente come un romanzo.
Ma c’è una differenza: i fatti raccontati sono tutti veri.
Il calcio è uno sport che coinvolge e appassiona. Ma anche molto di più…



INDICE

INTRODUZIONE........................................5

CAPITOLO I - L’ITALIA DEL PALLONE...…...….....9
Par. I - I Presidenti di serie A
Par. II - Calciopoli e Scommessopoli
Par. III - Doping amministrativo e Lodo Petrucci
Par. IV – La Legge Anti-insolvenza e il Decreto Salva-Calcio
Par. V – Le mani della mafia
Par. VI – I più amati e i più bravi

CAPITOLO II - PASSIONE, GIOCO E CALCIO..….143
Par. I – Lo sport e la massoneria
Par. II – Ideologia e Sport
Par. III – Psicologia dello Sport
Par. IV – Passione e slancio vitale
Par. V – L’ultima partita
Par. VI – Tifo calcistico e violenza

CAPITOLO III – I PALAZZI DEL PALLONE.…....215
Par. I – S.p.a. nel pallone
Par. II – Merchandising e rapporti con la tifoseria
Par. III – Gli sponsor
Par. IV – Dinastie e potere
Par. V – Il calcio dei debiti
Par. VI – Il calcio spettacolo
Par. VII – La pubblicità
Par. VIII – Il calcio e il Lotto

BIBLIOGRAFIA...................................311



INTRODUZIONE

“In Italia il calcio è passione, per molti è la vita, e ci sono sempre grandi aspettative” ha detto il calciatore Bojan Krkić Pérez.
Il Calcio è lo sport più seguito al mondo. In Italia, oltre 20 milioni di persone seguono abitualmente le partite di calcio, e in media circa sei milioni leggono almeno un quotidiano sportivo.
Il Calcio è uno sport di massa che interessa persone di tutte le età, reddito ed estrazione sociale. Ma questo sport, già da diverso tempo, non può essere considerato un fenomeno soltanto sportivo. Lo sport oggi non è soltanto uno svago e una passione, ma ha anche un ruolo nell’economia e nella politica. Nel nostro paese, e non solo, il calcio è tra le voci più importanti dell’economia.
In Italia, ma anche in altri paesi, nel mondo del calcio agisce una ricca e imponente industria, dominata da sponsor multinazionali e da potenti società per azioni quotate in Borsa.
Anche in questo settore esistono fenomeni di corruzione, com’è emerso in diverse indagini giudiziarie. Tutti noi abbiamo dovuto appurare, con l’emergere degli scandali chiamati “Calciopoli” e “Scommessopoli”, che c’è qualcosa di poco chiaro, che compromette lo svago e la passione coinvolgente che il calcio dovrebbe essere. Come ebbe a dire Zdeněk Zeman, “A mio parere, la grande popolarità che ha il calcio nel mondo non è dovuta alle farmacie o agli uffici finanziari, bensì al fatto che in ogni piazza, in ogni angolo del mondo, c'è un bambino che gioca e si diverte con un pallone tra i piedi. Ma il calcio, oggi, è sempre più un'industria e sempre meno un gioco”.
Questo libro nasce per far emergere quello che i mass media non approfondiscono o non considerano, che riguarda diversi aspetti dell’attuale mondo calcistico.

Milioni di italiani amano il calcio, e molti si sono accorti che questo sport, negli ultimi anni, ha visto crescere l’importanza dell’aspetto economico-finanziario su quello ludico e sportivo. Oggi, spesso si parla di calcio in termini numerici: bilanci, debiti, ricavi, costi. Vengono stilati dossier annuali “Report Calcio”, che analizzano il profilo economico e finanziario di questo sport. Si mette in evidenza che l’indebitamento di alcune squadre è enorme, e i costi del calciomercato presentano cifre astronomiche. Ben oltre 20 milioni di italiani sostengono di seguire le partite di calcio in televisione, e circa tre milioni seguono fedelmente le telecronache calcistiche e i vari programmi dedicati al calcio. Il valore del business calcistico è dunque molto elevato, considerato anche lo spettacolo sportivo, i gadget, i biglietti per assistere alla partite, gli sponsor, ecc.
Il valore mondiale del business del calcio, secondo alcuni economisti, equivale nei paesi industrializzati quasi all’1% del PIL.
Ma com’è stato possibile trasformare uno sport appassionante in una fonte di denaro, o addirittura in uno strumento di controllo e potere?
Scopriamo come questo è stato possibile, portando alla luce diversi fatti che riguardano il settore economico, finanziario e politico, comprendendo che il metodo di controllo delle società calcistiche è lo stesso utilizzato in altri settori, e le truffe calcistiche svelano stratagemmi utilizzati anche in altri settori.
Il libro tratta diversi aspetti poco conosciuti del mondo sportivo, come i tentativi della mafia di controllare anche questo settore, e le influenze massoniche sullo sport. Le domande a cui dare una risposta sono tante:
Perché la mafia è così interessata al calcio?
Come mai diversi club sportivi di fatto sono diventati una macchina mangia-soldi?
Chi paga, o come vengono pagati, i milioni e milioni di debiti di alcuni club?
Perché oggi molte società versano in condizioni problematiche?
Perché la compravendita dei calciatori più dotati è diventata un affare multimilionario?
Qualcuno ha detto che “Nel calcio c’è più omertà che nelle mafie”.
È davvero così?
Cosa si vuole nascondere e perché?

Si può scrivere un libro sullo sport con diverse motivazioni: per la passione sportiva, per denunciare qualcosa di poco chiaro, come fece Carlo Petrini, oppure per dare allo sport più attenzione, effettuando una ricerca mirante a mettere in luce i tanti aspetti sociali, psicologici e sociologici di questa importante realtà.
Talvolta è stata sottovalutata la valenza politica dello sport, il suo ruolo nel processo di “distruzione dell’ordine politico esistente e la creazione di un proprio quadro teorico e una base morale”, come scrisse Zeev Sternhell.
Questo libro nasce da diverse motivazioni: considera la passione sportiva degli italiani, che diventa molto forte e ci coinvolge tutti in occasione dei Mondiali, ma tratta anche quegli aspetti giudiziari, economici e finanziari poco conosciuti. Esistono, a questo proposito, retroscena che riguardano tutti i cittadini, anche quelli poco interessati allo sport. Fare luce su quello che accade nei “palazzi del calcio”, permette di capire molte cose.
Considerando che nel nostro Paese il calcio rappresenta un fattore molto importante nella cultura popolare, si vuole dare un contributo alla comprensione degli aspetti più rilevanti legati a questo sport, con particolare attenzione alla realtà italiana.
Si percorrono diverse strade per capire lo stato del calcio italiano, e le cause dei disastri nei bilanci delle società calcistiche, analizzando i legami tra queste e il sistema economico-finanziario. Non si tralasciano le voci più allarmate, come quella di Claudio Lotito, che ha dichiarato: “Stiamo attraversando una fase profondamente amorale più che immorale. Bisogna ritornare alle radici.”
Concordiamo con l’Associazione Libera, che ha stilato un Dossier in cui si legge: “Il calcio non è un mondo isolato ma risente dei problemi del territorio… C’è bisogno di recuperare una dimensione etica in questo sport così amato, per non tradire le speranze di tutti quei bambini e giovani che, nel correre dietro un pallone, sperimentano e credono ancora nella bellezza e nell’intensità del calcio e nel suo essere fatica e promessa, sogno, impegno, stupore”.



COME ORDINARE IL LIBRO:
Per ordinare il libro occorre scrivere all'indirizzo e-mail
nuovaenergia@rocketmail.com
oppure all’indirizzo:
giadamd@libero.it
indicando nome, cognome e indirizzo completo.
Lo pagherete in contrassegno euro 19,50 + 6,50 per contributo spese postali e contrassegno.
Se si acquistano più libri Espavo si pagano una volta sola le spese postali.
Per ordini superiori ai 100 euro le spese sono gratuite.
I dati personali saranno trattati in osservanza della legge 196/2003 sulla privacy.

10 comments:

  1. Doh! Era tanto che la Randazzo (che fa rima con "non capisce un c***o") non si faceva viva.
    Ma vedo che non è migliorata, anzi, le sue puttanate sono sempre di prima qualità.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sì, giustamente dimenticavo (come fatto notare qui sotto dall'agente eFFFe): si fa pure pagare per le sue puttanate. Veramente una grande indipezzente!

      Occhio strakkino che questa ti ruba i gonzi, includila immediatamente nella lista dei disinformatori!

      Delete
  2. sarei curioso di leggerlo (ma non a 19,50 + 6,50 euri!) per capire se le querele partono fra una settimana o un giorno (e quante sono), dé!

    ReplyDelete
    Replies
    1. aspetta 2 giorni e lo trovi su avaxhome, i libri dei complottisti ci finiscono subito :D

      Delete
  3. se lo faceva il penna il post alla fine ci infilava le scie chimiche e la geongegnieriaillegaleclandestina&porca la randazz non ha stile :D

    ReplyDelete
  4. Ma ci sono dei babbei che acquistano i libri con le sbrodolate della randazza ?

    ReplyDelete
  5. Non deridetela, lei è un'esperta di pallone ovvero di grosse palle!

    ReplyDelete
  6. Non deridetela, lei è un'esperta di pallone ovvero di grosse palle!

    ReplyDelete