L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Wednesday, January 23, 2013

E adesso intimatemi di cancellare anche questo!

E' impazzito del tutto.

http://straker-61.blogspot.co.uk/2013/01/e-adesso-intimatemi-di-cancellare-anche.html

E adesso intimatemi di cancellare anche questo!

La ASL sanremese, per voce del suo Direttore Generale Prof. Mario Cotellessa, con toni perentori e minacciosi, mi intima ancora di rimuovere dalla Rete qualsiasi voce inerente il libro "Ho cercato di salvarti" ed articoli, video e quant'altro ad esso collegati. La mia risposta è NO! Personalmente mi sono sempre assunto le mie responsabilità e non faccio alcuna marcia indietro nel denunciare i retroscena di questa storia! Voi, Dottor Cotellessa, siete capaci di assumervi le vostre responsabilità? Rendiamo il processo a mio carico pubblico! Invitiamo i giornalisti ad assistere ai dibattimenti! Laviamo i panni in pubblico e vediamo se riuscite a farmi condannare!


42 comments:

  1. O è in delirio di onnipotenza o mira alla "incapacità di intendere e di volere". In entrami i casi

    INTERNATELO!!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Scusate, mi è rimasta una "b" nella tastiera

      *entrambi

      Delete
  2. E' ufficialmente sclerato.
    Ma chi cazzo crede di essere? Il processo è già PUBBLICO, Strakkino!!!!
    Cosa vorresti far credere, Strakkino, che per te si tengono processi segreti???
    Strakkino, sei un coglione!!!

    Ubi maior, Strakkino cessat.

    ReplyDelete
  3. Papà Papà, cos'è quello lassù? Un aereo? Superman? Un UFO?

    No figliolo, è solo strakkino che sta entrando in orbita schiumando rabbia. :D :D :D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Papà, papà, ma cos'è quella scia marrone che si lascia dietro?

      Hai ragione figliolo, non l'avevo vista subito. Allora non sta entrando in orbita schiumando rabbia, figliolo, ma con cacarella a razzo.

      Ubi maior, Strakkino cessat.

      Delete
  4. Vai Strakkino, continua così che la condanna non te la leva nessuno.
    Facci poi sapere quanto vuoi per la casa che dovrai vendere, così magari facciamo tutti noi "disinformatori" una colletta per comprarcela ma poi non te la affittiamo Strakkino, devi andare fuori dai coglioni.
    La usiamo noi per andare al mare!!!

    Ubi maior, Strakkino cessat.

    ReplyDelete
    Replies
    1. ...e togliamo subito quelle orribili plafoniere che si riflettono sullo schermo dell'analizzatore :D

      Delete
    2. E poi facciamo le feste sul terrazzino!!

      Ubi maior, Strakkino cessat.

      Delete
    3. "E poi facciamo le feste sul terrazzino!!" Le birre le porto io. A vino e superalcolici ci pensa qualcuno degli altri partecipanti?

      Delete
  5. Straker22 gennaio, 2013 23:52
    "Non immaginano nemmeno contro chi si sono messi."

    BWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!
    Per me lo sanno benissimo, invece. :-)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Lo sanno benissimo contro chi si sono messi. Un pazzo delirante in pieno delirio di onnipotenza che in realta' si sta' cagando nelle mutande dalla paura. E lo spelleranno per bene (almeno lo spero), perche' non merita altro.

      Delete
  6. Roba da matti... Straker, devi solo vergognarti: ancora con queste falsità e sciacallate?

    http://strakerenemy.blogspot.it/2013/01/occorre-commentare.html

    ReplyDelete
  7. forse non immaginano quanto sia coglione straker
    PUPPA !

    ReplyDelete
  8. Ma poi, chi si crede di essere, con quel titolo di minchia? Libero Grassi? Livatino? Ambrosoli? Borsellino?

    ilpeyote al solito: ci vedi bene? sì? allora vedi d'annà aff...

    ReplyDelete
  9. Secondo me la ASL se ne pentira' amaramente di aver incominciato il processo contro Straker!

    ReplyDelete
  10. ...intendo dire che il giudice finira' per farlo internare e se lo dovranno sopportare per anni nelle loro strutture! :D

    ReplyDelete
    Replies
    1. ...intendo dire che il giudice finira' per farlo internare e se lo dovranno sopportare per anni nelle loro strutture!

      Copione...

      PS: Io in questo post metterei anche i commenti scritti dai due fratelloni imbroglioni e corte dei miracoli al seguito, prima che li cancellino.

      Delete
    2. @axlman

      Mi era sfuggito il tuo commento... ma dal momento che seppur involontario, sempre di plagio si tratta quando passerai da quel di Budapest sarai ricompensato con le dovute dosi di vino, birra e libagioni come si addice. ;)

      Ah.. e ovviamente pure di Bario di annata!

      Delete
  11. La proposta della ASL serviva probabilmente per fargli evitare il processo e risparmiare soldi pubblici.

    A causa dell'ottusità cronica fascistoide di quel pupazzo, gli italiani dovranno caricarsi delle spese del processo, che a questo punto spero che perda con tanto di danni e restituzione (con verifica fiscale) dei soldi che si è beccato di pubblicità per tutte le cazzate che ha pubblicato.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Esatto LeFou!,

      le ASL sanno che tipi sono questi fanatici visto che ne hanno molti altri in cura nei loro centri, nei loro consultori e nei loro ospedali.
      La loro proposta era precisamente mirata ad evitare al Marcianò ulteriori danni, materiali questa volta, in aggiunta a quelli psicologici (che già ha di suo) di una mente non più lucida ed ottenebrata.
      Inoltre, come scrivi tu, tale proposta era anche mirata al risparmio diretto di soldi pubblici grazie all'archiviazione del processo, con conseguente riduzione del carico di lavoro sui tribunali.

      Purtroppo ormai per Rosario Marcianò vale la logica del "tanto peggio tanto meglio" visto che per lui, accettare la proposta della ASL con tutti che lo guardano e che lo sfottono (giustamente) equivale ad un suicidio mediatico.
      Purtroppo suo fratello, il supposto "fratello più furbo di Sherlock Holmes", dovrebbe aiutarlo ed incoraggiarlo ad accettare la proposta invece che coltivare le sue paure.

      Una brutta storia davvero.

      Delete
    2. Concordo con te, padrepatta. Del resto, lo si sa da tempo come la penso sul duo e sui 'ruoli' e (cor)responsabilità di ciascuno dei due.

      Delete
    3. A questo punto penso che il fratello sia davvero un verme. Dovrebbe appunto aiutarlo a fare la cosa giusta invece lo spinge nel baratro.
      È a gente così si mette in mano dei ragazzi. Non ho parole.

      Delete
    4. Per me il fratello ha preso la palla al balzo. Se lo incarcerano, o internano, finalmente ha la casa libera.
      Ma avete idea che cosa deve essere vivere con dei paranoici così.
      mi vengono i brividi

      Delete
  12. Scusate, ma perché la fate così difficile?

    Essendogli andata bene una volta, ed essendo sotto lo stesso giudice, uscirà immacolato anche stavolta in quanto risulterà impossibile dimostrare che sia l'autore di quanto scrive nei suoi blog.

    Ergo perché porsi limiti nel continuare a scrivere qualsiasi cosa, tanto potrà sempre dire di non essere stato lui...




    ReplyDelete
    Replies
    1. Potrebbe anche essere ma meglio non tirare troppo la corda perchè alla fine si spezza.
      Se si spezza il caro RM farà un ruzzolone all'indietro tale da spaccarsi l'osso del collo.

      Delete
    2. Rado, qui non si tratta solo di quanto scritto nel suo blog ma anche di un libro scritto e firmato dal Marcianó stesso.
      Non puó quindi sottrarsi alla responabilitá di quanto lui stesso ha scritto. I giudici non potranno perció archiviare questo caso come la querela di stalking presentata da Wasp. Qui é indiscutibile l'attribuzione al Marcianó del libello sotto accusa. Attribuzione che d'altronde lui stesso continua a rivendicare

      Delete
    3. stavolta oltre al fumus c'é anche l'arrosto, il libro.

      Delete
  13. Scusa, ma quand'è che gli è andata bene con lo stesso giudice?

    ReplyDelete
  14. Probabilmente ricordo male io entrambe le cose:

    - ero certo che da qualche parte fosse saltato fuori che si trattasse del medesimo giudice sia per la causa con wasp che per quello coll'asl;
    - ma il libro non era un e-book, quindi non cartaceo? quanto al fatto che continui a rivendicare, non mi pare che nemmeno sui suoi blog abbia mai fatto marcia indietro su qualsiasi cosa, eppure il giudice ha ritenuto ugualmente indimostrato che sia l'autore degli scritti del suo blog

    ReplyDelete
    Replies
    1. Rado, come puoi vedere sotto, il libro è in vendita online anche in forma cartacea l'autore è chiaramente indicato in Rosario Marcianò, quindi nessun dubbio che l'abbia scritto lui, nemmeno i giudici possono averene. La formula con cui la querela di Wasp è stata archiviata non è chiaramente applicabile in questo caso.

      http://tinyurl.com/b5noua4

      Delete
    2. Diobono, ma veramente Strakkino sperava che ci fosse qualche decerebrato disposto a tirar fuori i soldi per leggere 57 pagine di cazzate ed insulti?
      Che straccione!!!

      Ubi maior, Strakkino cessat.

      Delete
    3. Farei notare le parole chiave:
      "malasanità, cancro, bicarbonato di sodio"
      (grassetto mio)

      Delete
  15. Numero di commenti al post originario: 3 , di cui due dei fratelli marci ed uno di adolf koenig ... C'é veramente bisogno di aggiungere altro ???

    ReplyDelete
  16. Ecco in anteprima, per bocca del fratello imparato, la linea di difesa che Rosario "Mattock" Marcianò userà al processo:

    Zret 23 gennaio, 2013 15:27
    Se il libro è veritiero, non si può ravvisare alcuna diffamazione; se è un romanzo sganciato dalla realtà, non si ravvisa alcuna diffamazione. Dunque egregio Dottor Cotellessa, perché sentirsi lesi nella propria dignità?



    Ho la netta impressione che i due fratelloni imbroglioni, abituati come sono ad avere a che fare solo con quei boccaloni senza cervello dei loro adepti, si siano convinti che al mondo siano tutti dei poveri deficienti da rigirare come vogliono...

    ReplyDelete
    Replies
    1. beh, fra un po' sarà -delirium "tremore"-

      Delete
    2. Caro, si fa per dire, professoruncolo da strapazzo, come cavolo fa ad essere un romanzo un libro che contiene accuse specifiche a soggetti altrettanto specifici ?
      Quindi se il libro é veritiero non c'é diffamazione, se é falso la diffamazione c'é e tuo fratello va condannato per questo reato.
      Se la sua intenzione fosse stata quella di scrivere un romanzo avrebbe dovuto specificare chiaramente che era opera unicamente della sua fantasia, anche se bacata.

      Delete