L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Friday, February 6, 2015

La vendetta, tremenda vendetta

GIANNI LANNES E' UN GATE KEEPER?

Tempo addietro Gianni Lannes decide per conto suo che UN MILIONE di cittadini si devono riunire tutti a Roma per protestare contro le attività di aerosol clandestine. Troviamo l'idea bislacca ed anzi ci irrita il fatto di essere stati tirati in ballo, insinuando che se il sottoscritto non vi partecipa, significa che...

Pensiamo: "A che gioco gioca Lannes? Chi vuole delegittimare e perché? Cui prodest?". Oltretutto l'indetta manifestazione non ha nessuna autorizzazione da parte della Prefettura.

Già mesi prima in un suo articolo, pubblicato sul blog "Su la testa", sembra si voglia avvalorare la tesi delle fantomatiche scie di condensazione e questo episodio comincia a farci sospettare in merito a chi realmente gestisce il blog di Gianni Lannes.

Successivamente a quegli strani eventi il giornalista investigativo si rende protagonista di alcune dichiarazioni sopra le righe, nelle quali il target da screditare è sempre, guarda caso, Marcianò. Fingiamo di non capire e lasciamo correre. A metà maggio 2014, sempre sul blog "Su la testa", viene pubblicata una email privata del Dottor Stefano Montanari, il quale, senza mezze misure e dopo essere scampato ad una nostra querela (fatta evaporare da qualche PM compiacente), spara a zero su Marcianò. Poi, come suo solito, Lannes mette la mano indietro... cancella l'articolo ed anche in quel caso la cosa finisce lì. Lo ignoriamo. Ma per quale motivo Lannes pubblica diffamazioni gratuite ad opera di Montanari? Forse perché così qualcuno legge e si fa un'opinione?

Nel mese di giugno 2014, sempre volendo ignorare di aver compreso da che parte sta davvero Lannes, gli scriviamo e gli chiediamo se vuole partecipare, con un'intervista sul tema, alla realizzazione del documentario "Scie chimiche: la guerra segreta". Il Nostro non risponde nemmeno...
Rispondi
Risposte
  1. Pochi giorni dopo la pubblicazione del documentario, Lannes si inventa un attentato incendiario a suo danno. Scopro, infatti, che un incendio si è verificato, ma si trattava del veicolo di un esponente del comune in cui risiede il giornalista. Quindi siamo solo di fronte ad un'iniziativa volta a catturare l'attenzione su di se e distoglierla da altro. Tanto è vero che Lannes, vedutosi scoperto, rimuove l'articolo dal suo blog.

    Ora costui annuncia ai quattro venti che è di prossima pubblicazione il libro, edito da "Arianna Editrice", "Scie chimiche: guerra segreta". Titolo sin troppo simile a quello del documentario di "Tanker Enemy". Il motivo? Un'operazione di marketing? Lasciamo al lettore le ovvie conclusioni.

    Ed ecco, signore e signori, che Gianni Lannes getta finalmente la maschera: il 5 febbraio 2015 pubblica il seguete scartafaccio, usando un nome di comodo (Giulio Bianchi), dal titolo inequivocabile:

    "MARCIANO', MARCIASI': MARCIACHI?
    http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2015/02/marciano-marciasi-marciachi.html

    Attenzione agli esperti da cameretta. In Italia, a parte i negazionisti delle scie chimiche, c'è qualche mister "so tutto io", che si arroga il diritto di monopolizzare l'argomento guerra ambientale. A parte il vittimismo conclamato ed esibito ad ogni giro di giostra, sul predetto argomento una premiata ditta le spara sempre più grosse. Questi novelli profeti da condominio sgomitano e sbraitano sempre più per un briciolo di notorietà. Recita l'adagio: "scherza con i fanti ma lascia stare i santi". A buon intenditore poche parole". E ora fuori dai piedi!"

    Analizziamo lo scritto. Vediamo che in esso compaiono termini usati sino alla noia dalla disinformazione organizzata e questi sono: "cameretta". "premiata ditta", "novelli profeti da condominio"...

    Leggiamo che cosa scrive Task Force Butler al secolo Federico De Massis. Prendiamo una mail a caso inviataci tra le centinaia di stalking e nelle quali, in conoscenza viene, sino dal 2011, incluso il destinatario "Giani Lannes".

    "Eh sì, decisamente la puzza di merda che si alza dalla cameretta in quel di Sanremo sta appestando l'intera Europa".

    Capito? Ora è chiaro un concetto: il blog "Su la testa" è un blog civetta e Gianni Lannes, di conseguenza, è un gate keeper. Non credete sia vero? Fate vobis.

13 comments:

  1. Replies
    1. Ci sarà da divertirsi...o da piangere, a seconda della sensibilità :D

      Delete
  2. ah, se solo avesse i soldi per l'avvocato lo querelerebbe per diffamazione...
    (scusa Tigre, ma...) ...STRACATALOL

    ReplyDelete
    Replies
    1. però è strano, Lannes sulla pagina degli aidentfàid non c'è (non c'è ancora?)

      Delete
  3. ullallà!!!

    Bella cricca, non c'è che dire. Sono tutti nervosetti e li capisco. La loro rottamazione è vicina. Che faranno dopo?

    ...solo che non l'ho detto io :D

    in diretta dal blog fogna:
    "mikevenerdì, febbraio 06, 2015 11:27:00 AM
    Bella cricca, non c'è che dire. Sono tutti nervosetti e li capisco. La loro rottamazione è vicina. Che faranno dopo?

    Mike
    "

    MIKE! e prossimamente, chiamati a raccolta, resusciteranno Arturo, Marcolino guardacheluna, piratapantani e perché no anche Vibravito

    ReplyDelete
    Replies
    1. alèeee, questo cerca rogna...
      "Strakervenerdì, febbraio 06, 2015 11:58:00 AM
      Tutti coordinati, in vista dei processi e della rivelazione delle connivenze tra magistratura e cricca. Qui c'è il referente di De Massis Federico alias task Force Butler. Notare le visite...
      "

      lo strakkino va davvero in cerca di guai: il codice penale all'art. 290 recita
      "Vilipendio della Repubblica, delle istituzioni costituzionali e delle forze armate.
      Chiunque pubblicamente vilipende la Repubblica, le Assemblee legislative o una di queste, ovvero il Governo, o la Corte costituzionale o l'ordine giudiziario, è punito con la multa da euro 1.000 a euro 5.000.
      La stessa pena si applica a chi pubblicamente vilipende le forze armate dello Stato o quelle della liberazione.
      "

      eh be'...

      Delete
  4. http://nico-murdock.blogspot.it/2015/02/dog-wars-book-wars.html

    Non cambieranno mai :P

    ReplyDelete
  5. Falsi attentati ovunque. Tra poco dirà che TFB gestisce il blog di Lannes e che quest'ultimo non è mai esistito. Questa guerra civile tra venditori di fuffa potrà avere dei risvolti interessanti!

    ReplyDelete
  6. Replies
    1. E perché... sempre volendo ignorare di aver compreso non è carina anch'essa?

      Delete
  7. Nella lotta per il trono di straker si vince o si muore
    Gianni Lannester

    ReplyDelete
    Replies
    1. XD
      Solo che il Lannester non paga mai i suoi debiti qua.

      Delete
  8. TFB è un disinformatore, così disinformato che, sbaglia persino i destinatari in Cc:
    - incluso il destinatario "Giani Lannes". -

    ReplyDelete