L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Sunday, November 4, 2012

Nuovo ordine mondiale: un no irrevocabile


http://zret.blogspot.com/2012/11/nuovo-ordine-mondiale-un-no-irrevocabile.html

Nuovo ordine mondiale: un no irrevocabile

“Forme avanzate di guerra biologica in grado di colpire specifici genotipi possono trasformare la guerra biologica da un regno del terrore ad uno strumento politicamente utile”.

William S. Cohen, Segretario della Difesa, Testimonanza davanti alla Commissione Congressuale (1997)

"Altri sono impegnati anche in un eco-terrorismo con cui possono alterare il clima, provocare terremoti, i vulcani a distanza attraverso l'uso di onde elettromagnetiche".

Ex segretario alla Difesa William S. Cohen che pronunciò un importante discorso programmatico sul terrorismo, armi di distruzione di massa e circa la strategia statunitense sulla tecnologia esistente.

"Esiste un governo ombra dotato di una propria forza aerea e navale, di un proprio sistema di autofinanziamento, capace di manipolare l'opinione pubblica e di perseguire i propri ideali di interesse nazionale, privo da ogni forma di controllo e non sottoposto al rispetto della legge stessa".

Daniel K. Inouye, Senatore degli Stati Uniti

"Il mondo si divide in tre categorie di persone: un piccolissimo numero che fanno produrre gli avvenimenti; un gruppo un po’ più importante che veglia alla loro esecuzione ed assiste al loro compimento ed infine una vasta maggioranza che giammai saprà ciò che in realtà è accaduto".

Nicholas Murray Butler, membro del C.F.R. - Council on foreign relations

Il Nuovo ordine mondiale è la sintesi dialettica, in senso quasi hegeliano, di Socialismo e Capitalismo.

Sono molto più pericolose le menzogne che serpeggiano di quelle conclamate. [detto da un esperto di menzogne viene da crederti] Da qualche tempo alcuni autori [chi?] hanno cominciato a suggerire che il Nuovo ordine mondiale di per sé non è poi così deleterio. Qualcuno ritiene che l’espressione sia neutra, una sorta di contenitore dove si può riporre quello che si vuole. Si distingue poi in modo sofistico tra un Nuovo ordine globale odioso ed uno desiderabile: il primo è perseguito dalle élites; l’altro è il naturale approdo di un’umanità che ha ormai superato divisioni e particolarismi.

Ci sembra che siano argomenti capziosi: la stessa dicitura “Nuovo ordine mondiale”, declinata come Novus ordo seclorum sul dollaro [ma finiscila, non sai nemmeno quel che insegni? Leggi qui, straccione], è esecranda. [STRACATALOL] Sono specialmente i vocaboli “ordine” e “mondiale” ad essere spaventosi: l’ordine non è armonia, ma coercizione e rigidità; “mondiale” descrive un pianeta in cui le culture locali, l’individualità e la libertà sono state schiacciate da una capillare ed occhiuta plutocrazia. Molti non comprendono che un’umanità veramente tale aborre il potere che presto degenera nello strapotere, rifugge dallo Stato che semmai è diluito in una forma leggera di amministrazione, sgranato nel decentramento. Con il pretesto delle guerre (conflitti le cui premesse sono create dalle oligarchie e fomentati ad arte), si vuole persuadere la popolazione a rinunciare alla sovranità nazionale per delegare ogni autorità ad un unico superstato planetario. Un’unica moneta elettronica, un unico esercito (per combattere chi a questo punto? Per difendersi da chi?), un’unica corte di giustizia, un’unica religione...: questo è lo scopo finale del governo segreto. Si promettono pace e benessere per tutti, ma la pace è la paralisi di una società omologata ed il benessere coincide con i “vantaggi” offerti ad una popolazione schiava della tecnologia digitale. Si noti che tutti coloro che, seppure con accenti diversi ed allettanti parole ("Zeitgeist movement", "Thrive", "Casaleggio" etc.), prospettano un‘età dell’oro, insistono sulla tecnologia che è presentata come la panacea, come il modo per cementare comunità lontane tra loro ed eterogenee. E’ un’azione livellatrice a causa della quale chi non vuole o non può accedere al sistema elettronico centrale, semplicemente non esiste.

Ci chiediamo: è auspicabile un Nuovo ordine planetario nell’accezione positiva sbandierata da certuni? No, è un assetto che disintegra le etnie, gli idiomi, le tradizioni, le varietà culturali. Bisognerebbe considerare l’estinzione di una lingua con la stessa preoccupazione con cui si reagisce alla scomparsa di una specie vivente. Eppure si perora la diffusione di una sola lingua, con la fatale eclissi del patrimonio di idee e di valori che si associa a ciascun codice linguistico. Si afferma che, per comporre le controversie tra i paesi, occorre un’autorità sovranazionale: l’O.N.U. deve adempiere questo ruolo con sempre maggiori prerogative. E’ chiaro che non si intende scrivere un’apologia degli stati nazionali - gli stati sono costruzioni repressive per loro stessa natura – ma avvertire che un iperstato globale è un male peggiore rispetto ad un organismo di più modesta entità.

Certi discorsi denotano una mentalità infantile in senso letterale: alcuni uomini, eterni bambini, preferiscono delegare ad altri la gestione della cosa pubblica; hanno bisogno di essere diretti, persino comandati. Ritengono che sia inevitabile una struttura che governi un mondo diventato ingovernabile. Auspicano una dittatura sotto le parvenze di una democrazia planetaria pur di superare l’attuale crisi socio-economico ed ambientale.

Che cosa abbiamo guadagnato grazie alle istituzioni internazionali? Le operazioni di Geoingegneria clandestina compiute sotto l’egida dell’O.N.U., assurte a quotidiano avvelenamento per mezzo di convenzioni che esautorano gli esecutivi ed i parlamenti nazionali, affidate all’aeronautica militare dei vari paesi aderenti al trattato “Open skies”. E’ questo il Nuovo ordine mondiale: un regime totalitario e totalizzante. Non esiste, non esisterà, per “la contradizion che no’l consente” mai alcun Nuovo ordine mondiale “buono” antitetico a quello cattivo.

Un lettore (Maksimiljan) denuncia le insidie insite in questa visione dualista, soffermandosi sulla setta Bahai, tra le precorritrici del Nuovo ordine mondiale: "La casa universale di Giustizia è la base della fede Bahai, una fede che ha come scopo l’unione pacifica di tutta l’umanità in armonia, dell’uguaglianza dell’umanità e di tutte le religioni. E’ proprio la logica dialettica delle élites a proporre queste 'alternative': la tesi e l’antitesi sono due poli che formano l’asse centrale, la sintesi, con la quale perpetuano il loro. Ci sono due N.W.O. che possiamo ricavare da questo gioco delle parti: uno è quello negativo e materialista, un altro quello 'positivo' e 'spirituale'. Usano il primo per proporre il secondo e con il fine di concretizzare il vero Nuovo Ordine Mondiale. Per questo hanno diffuso tanti movimenti in stile 'Zeitgeist': per provocare un sentimento di rivalsa verso l’altro polo. Chi non vorrebbe veder sconfitta la famigerata Cabala? Così la nostra volontà si indebolisce ed interpretiamo ogni segno positivo come una vittoria del ‘bene’ contro il ‘male’, ma è solo un loro meccanismo di dominio. Tanti new agers affermano che la dualità è un’illusione e poi sono i primi ingenui – o in mala fede – che cadono in queste trappole emotive della propaganda".

È evidente che chi addita questo tipo di New world order delinea una distopia [facciamo l'etimologia à la zret: significa assenza di topa?], scambiando un incubo per un sogno. Una società rigenerata, se mai ne vedremo l’avvento, non conoscerà né norme né istituzioni. Gli apparati non hanno alcuna ragione di essere, dacché ciascuno trova nelle leggi interiori le uniche leggi. L’armonia ed il senso di appartenenza alla comunità non possono essere imposti, poiché sono la conseguenza di un’adesione spontanea, di una maturazione individuale.

Non cadiamo nel tranello della disinformazione sofisticata, restiamo vigili e soprattutto consapevoli che l’uomo vero non riconosce nessuna autorità, se non quella che nega gli immorali potentati terreni, non ammette alcun tribunale, se non la sua coscienza.

Scrive il poeta libanese Kahil Gibran: “L’uomo veramente libero è colui che non vuole né dominare né essere dominato”. Questa massima sia imperituro insegnamento.




16 comments:

  1. Mi domando, perché utilizzino in modo parziale frasi dette da politici di vario grado senza inserire il documento relativo in modo che le persone possano capirne il contesto?

    L'idiota di Zret ha preso una frase dell'ex segretario alla difesa che parlava di nuove forme di guerra senza inserire il resto. Una volta letto il documento per intero si comprende che parlava di possibili scenari futuri, di terrorismo e di come difendersi da questo tipo di attacchi.

    Certo che sono proprio dei pezzenti e degli imbroglioni.

    ReplyDelete
    Replies
    1. E' il motivo principe per cui NON forniscono mai le fonti dirette. :)

      Delete
  2. Non cadiamo nel tranello della disinformazione sofisticata, restiamo vigili e soprattutto consapevoli che l’uomo vero non riconosce nessuna autorità, se non quella che nega gli immorali potentati terreni, non ammette alcun tribunale, se non la sua coscienza.

    Questo chi lo dice?
    zret o Berlusconi? (se c'è differenza, reddito a parte).
    Entrambi vogliono poter fare le porcate che vogliono senza dover rendere conto a nessuno. Tanto la loro coscienza è estremamente indulgente nei contronti di loro stessi, che si permettono di raccontare balle a tutto spiano ma strillano e scappano insultando se qualcuno chiede loro le prove di quanto affermano.

    ReplyDelete
  3. zret IGNORANTE DI MERDA, attento ai congiuntivi e ai condizionali, per te ce DOVRESTI INSEGNARE ITALIANO, è una dimostrazione di quanto sei COGLIONE se li sbagli

    ReplyDelete
    Replies
    1. Vedi anche le labelS: "casEleggio", "ButEler"...

      ilpeyote ne sa di più un cencio per asciugare i piatti

      Delete
  4. È evidente che chi addita questo tipo di New world order delinea una distopia [facciamo l'etimologia à la zret: significa assenza di topa?]

    Zret, al secolo Antonio Marcianò, professoruncolo del menga, fallito aspirante scrittore, perciò bilioso ed invidioso nei confronti di chiunque abbia ottenuto un meritato successo, sostenitore delle fanfaluche del fratello e produttore egli stesso di fanfaluche, la topa non sa nemmeno cosa sia. Forse l'ha intravista quando il fratello visita certi siti ;D

    ReplyDelete
  5. qui spiegano il contesto della frase

    http://metabunk.org/threads/159-Debunked-quot-Others-are-engaging-even-in-an-eco-type-of-terrorism-quot

    zret sei un ciarlatano di prima qualita' [scaduta, ma di prima qualita']
    possibile che quei 2 utenti non fake NON controllano MAI quello che il dynamic duo propone loro?
    mah #_~

    ReplyDelete
  6. se quel the al limone oggi vi ha stretto e DOVETE usare il bagno
    questo e' il sito del pezzo di merda [ si, mi sono incattivito, non li tollero piu' sti schifosi ] che produce quelle bellissime immagini di cui tanker enemy ed altri fanno largo uso, un assaggio

    http://www.deesillustration.com/artwork.asp?item=336&cat=politics

    questo fa anche brochures per aziende a robe per ragazzi
    fa schifo semplicemente, se non vomitate subito date un occhio alle altre immagini dove la paranoia e' uno stile di vita [ sempre a spese degli altri e SEMPRE dico porca vacca sempre a sfondo antisemita ]
    come vorrei sparissero dalla faccia della terra...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Beh, tra cialtroni si intendono alla perfezione, no?

      Delete
  7. Sempre più coglione lo cZretino.
    Prova a cercare un po' di topa sul serio, vedrai che dopo del fratello ancora più coglione e delle sue paranoie, non te ne importerà più una sega.

    ReplyDelete
    Replies
    1. oi, ecco che ti trovo :)
      non riesco [non son riuscito] a risponderti con youtube. hai avuto qualche 'storia' tu o piu' probabilmente e' la mia connessione/browser [anche se ora uso la volpe]?
      dimmi :)

      ps
      straker PUPPA
      ogni tanto fa bene refreshare [sic] il concetto :D

      Delete
  8. scusate se ho usato qui per mandare il messaggio sopra
    non sporco piu' :)

    ReplyDelete
  9. possibile che quei 2 utenti non fake NON controllano MAI quello che il dynamic duo propone loro?
    No. No lo fanno mai. E nemmeno gli acconguaglioni, lo fanno.
    A loro basta trovare da qualche parte sul web qualche altro cialtrone che alimenti le loro paranoie, e sono felici (a modo loro) così.
    Ovviamnete alla prima occasione anche loro ricambiano, postando altre puttanate che altri cialtroni useranno come prove incontrovertibili delle stronzate dove le loro menti bacate avranno piacere ad avvoltolarsi.


    zret ha blaterato (cit.)
    Certi discorsi denotano una mentalità infantile in senso letterale: alcuni uomini, eterni bambini...


    Ecco. Ha parlato quello che mette il cioccolato nel latte perché lui è già grande!

    ReplyDelete
  10. Ma chi gliele fa quelle cazzo di immagini???
    Mangiare leggero la sera è una cosa intelligente, poi non vengono gli incubi.

    ReplyDelete
    Replies
    1. :) ho linkato piu' su il sito del tipo che fa ste robe
      che finezza ne'che son quelle immagini:)

      Delete