L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Sunday, July 29, 2012

Vergognati, straccione che non sei altro

Leggiamo insieme le falsità propalate dalle parti di Sanremo:



Riporto qui il mio commento su stampa libera, rivolgendomi a freeanimals.


Intervengo per l'ultima volta in questa discussione solo per ribadire un concetto:

rifiutiamo il contraddittorio e siamo del tutto contrari a che si dia spazio ad individui che, per mestiere e perversione attaccano violentemente soggetti non graditi al sistema.

Duria, quello che tu definisci "Signor Nigrelli" si divertiva con frasi ed immagini scatologiche a nostro nocumento negli stessi mesi in cui noi accudivamo nostro padre in fin di vita. E lui, insieme agli altri suoi soci, lo sapeva bene!

Quello che tu definisci "Signor Nigrelli", sui suoi blog e su facebook ci accusa di aver ucciso nostro padre e questo in combutta sempre con i suoi sodali di strakerenemy.

Quello che tu definisci "Signor Nigrelli", alla morte di nostro padre, ha proseguito con lo scherno, l'insulto, le minacce.

Ho un archivio di nefandezze, operate da questo soggetto, che fa invidia a Riina.

Quindi... al bando i buonismi. Con questa gente, colpevole di connivenza con chi ci avvelena, è guerra e giacché sono nemici di tutti noi, dobbiamo isolarli e considerarli per quello che sono: traditori del genere umano. Non meritano rispetto.

Non contento...

Rosario Marcianò intervista l'autrice e giornalista Enrica Perucchietti

Rosario Marcianò per Tanker enemy ha l'onore di intervistare Enrica Perucchietti, studiosa di filosofia, esoterismo ed ufologia, autrice del dirompente saggio "L'altra faccia di Obama" e del recente libro "Il fattore Oz". Ringraziamo la gentilissima Enrica per averci concesso questa intervista in cui sono toccati alcuni argomenti di grande attualità, temi indagati nei testi che abbiamo citato, sulla base di un'imponente ed approfondita documentazione. E' nostra intenzione, con questo contributo, inaugurare una serie di interviste a ricercatori indipendenti indipezzenti, quali Maurizio Baiata, Ghigo Battaglia, Mauro Biglino, David Gramiccioli, Stefano (Felce e Mirtillo), il Giudice Paolo Ferraro, Gianni Lannes, Luigina Marchese, Lavinia Pallotta, Giorgio Pattera, Corrado Penna, Marco Pizzuti, Massimo Rodolfi, Valdo Vaccaro etc. [una bella congrega di colleghi pagliacci, mi pare]

Il blog di Enrica Perucchietti
Il fattore Oz - Libro
L'altra faccia di Obama - Libro

13 comments:

  1. Se la cantano e se la suonano. meno male che almeno la giustizia va avanti.
    mi spiace solo che ne approfitti per fare le sue collette da straccione.

    ReplyDelete
  2. Ricordiamoci che 'sti due COGLIONI dei FRATELLI MARCIANO' tenevano talmente tanto al proprio padre che mentre agonizzava nel letto invece di stare accanto a lui affranti come dicono, scattavano fotografie da inserire all'interno del loro osceno libro che gli è poi costato una denuncia da parte dell'ASL.
    ero che FOTOGRAFARE per i propri meri scopi IL PROPRIO PADRE MORENTE e RENDERNE PUBBLICHE LE IMMAGINI è proprio quello che fa ogni figlio nella stessa situazione.
    ROSARIO SMETTILA DI SPARARE CAZZATE IMMANI, SPARATI UN COLPO IN TESTA!!!!!
    Ma che cazzo di faccia da culo ha questa gente....ma sono malati psichiatrici.

    ReplyDelete
  3. This comment has been removed by a blog administrator.

    ReplyDelete
  4. ...e hanno anche il "coraggio" di insultare persone perbene come Wasp...

    ilpeyote esseri inutili

    ReplyDelete
  5. Basta leggere le prime tre righe per capire che testa hanno

    ReplyDelete
  6. Comunque persone del genere fanno persino venire dei dubbi sulla bontà della legge Basaglia.

    ReplyDelete
  7. Io continuo a salvare Biglino. L'ho conosciuto personalmente e lo trovo di una limpidezza logica e di una onestà intellettuale senza pari.

    ReplyDelete
  8. Certo, curare in casa il proprio padre, facendo da soli la diagnosi, ed utilizzando medicine "alternative" invece che rivolgersi ad un dottore serio e far effettuare le dovute analisi al fine di trovare sia la malattia che la cura tradizionale che l'avrebbe potuto salvare, non vuol dire cagionare la morte del proprio caro, ma fregarsene ampiamente della sua salute ed incolumità. Che poi questi sia morto in ospedale non è per colpa della loro stupidità, ma perché l'ospedale a quel punto aveva ben poco da fare per salvare il loro genitore.

    Ridicoli e pezzenti, oltre che stupidi, sciacalli e bastardi.

    ReplyDelete
  9. interviste a ricercatori indipezzenti, quali Maurizio Baiata, Ghigo Battaglia, Mauro Biglino, David Gramiccioli, Stefano (Felce e Mirtillo), il Giudice Paolo Ferraro, Gianni Lannes, Luigina Marchese, Lavinia Pallotta, Giorgio Pattera, Corrado Penna, Marco Pizzuti, Massimo Rodolfi, Valdo Vaccaro

    Non c'è che dire, una bella lista di fuffari, falliti e nel caso di Corrado, un cannaiolo strafatto.
    Riguardo a Rosario, fai parte della feccia dell'umanità. Sei solo un fannullone con disturbo narcisistico di personalità che vive sulle spalle della pensione della madre e del fratello professoruncolo ignorante e bilioso !!!

    ReplyDelete
  10. lo straccione rifiuta il contrdittorio per il semplice fatto che verrebe smerdato immediatamente

    ReplyDelete
  11. Vedo che continuano a pasteggiare con le viscere del padre. Che schifo.

    ReplyDelete
  12. Mi permetto di scrivere più in dettaglio perché Mauro Biglino secondo me non è un fuffaro e perchè vorrei tanto che i complottisti la piantassero di tirarlo in ballo.

    1) Biglino, a differenza di altri ricercatori indipendenti, documenta le sue fonti. Spiega di quale dizionario si avvale, fissa punti fermi sulla sua ricerca scegliendo un solo testo oltretutto ufficiale, e non fa interpretazione ma traduzione letterale.

    2) per primo mette in discussione l'affidabilità della sua fonte, ricordando tutte le versioni esistenti della Bibbia, ricordando tutti i rimaneggiamenti, facendo presente che l'originale è un testo di sole consonanti e senza punteggiatura e mostra come cambiando un solo puntino sul testo, si stravolga tutto il significato del testo.

    3) per i motivi sopra, non si lancia in rivocalizzazioni e rimaneggiamenti, ma sceglie di usare la versione (il testo masoretico) che la Chiesa ritiene ufficiale.

    4) la sua UNICA affermazione a conclusione della sua ricerca è che nella traduzione che la Chiesa usa del loro stesso testo non c'è sempre scritta la traduzione letterale ma mosta forti rimaneggiamenti interpretativi.

    5) a differenza di altri ricercatori lui ha sottoposto il suo lavoro a peer-review, da linguisti ed anche qualche rabbino.

    6) riconosce che dal suo lavoro si possono trarre umanamente conclusioni fantascientifiche, ma lui PER PRIMO dice sempre che l'unica conclusione scientifica a cui può giungere è che nella Bibbia spesso non c'è scritto quello che viene spacciato come traduzione.

    7) il titolo del suo ultimo lavoro "Il Dio Alieno della Bibbia" non è una sua idea, ma un'idea dell'editore a cui lui si era opposto in quanto trovata pubblicitaria che sviliva la scientificità del suo lavoro.


    Ora, i signori ricercatori indipendenti di cui sopra, prima di parlare di nuovo di Biglino, sarebbero pregati di mostrare la stessa onestà intellettuale e la stessa precisione.

    ReplyDelete