L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Saturday, July 7, 2012

Mentire sull'alta pressione

http://tankerenemymeteo.blogspot.it/2012/07/mentire-sullalta-pressione.html

Mentire sull'alta pressione


Le attività di geoingegneria clandestina proseguono senza sosta e, laddove necessario, vengono ancora usati prodotti igroscopici persistenti. In questi giorni, infatti, molti fronti nuvolosi hanno tentato di affacciarsi sul territorio italiano, ma sono stati prontamente neutralizzati dall'intervento chirurgico di decine di aerei rilascianti le classiche scie chimiche durature di bassa quota. Sono operazioni limitate a pochi minuti o al massimo un'ora, durante le quali imponenti cumulonembi sono stati dissolti senza problemi, facendo sì che, alla fine, non cadesse una sola goccia d'acqua. 


infatti:


http://youtu.be/-CBpltir3s8



Nel frattempo i centri meteo e l'Aeronautica militare italiana che li imbecca, cianciano di "alta pressione", così da giustificare il periodo torrido e scevro di rinfrescanti precipitazioni piovose. Il 6 luglio c.m. un noto ufficiale dell'Aviazione, descrivendo l'attuale quadro meteorologico, ha affermato che la zona di alta pressione (dalla mappa mostrata in televisione, tale area era evidenziata con centro situato in prossimità della Puglia), avrebbe determinato condizioni di caldo afoso, assenza di nuvolosità significativa e scarsa o nulla piovosità.

L'attenta osservazione dei dati relativi alle aree di alta e bassa pressione sul continente europeo nonché sulle regioni circostanti, dimostra, invece, che i meteorologi mentono. Come è ben evidenziato dalla mappa delle isobare mostrata in copertina, attualmente non esistono centri di alta pressione sul nostro paese. Parimenti si è verificato nelle scorse settimane. Anche i servizi meteo della Croazia confermano: "Il campo di bassa pressione si manntiene sopra l'Adriatico". Di conseguenza possiamo asserire, con assoluta certezza, che l'assegnazione di sinistri nomignoli a fantomatici anticicloni, come Scipione, Caronte, Minosse, Lucifero, servono solo ad abbindolare il pubblico, mentre coloro che attuano la guerra ambientale, hanno campo libero e possono determinare il tempo che preferiscono, senza il rischio che qualcuno si ponga delle domande.

In effetti ogni anticipazione meteo ufficiale di queste settimane, si è rivelata fallace: ogni qualvolta sono stati previsti fenomeni piovosi importanti, non è caduta neanche una stilla. Il sistema di controllo del clima è talmente blindato che spesso i meteorologi civili non sono in grado di centrare i loro bollettini, a meno che essi non siano informati per tempo sui piani di cloud seeding dei militari. Cosa che evidentemente, nell'ultimo periodo, è venuta meno, forse per meri motivi logistici, a tutela del segreto che copre, con la sua cortina impenetrabile, l'intera questione.

Pensiamo a quando alcuni noti portali di meteorologia, qualche setitmana fa, lanciarono l'allarme sul calo preoccupante delle precipitazioni sul territorio italico. Alcuni previsori fecero notare che, stranamente, "nessun fronte perturbato importante era riuscito ad oltrepassare il confine tra la Francia e l'Italia". L'allarme fu corale e per alcuni giorni gli articoli sullo stato siccitoso e sulle anomalie atmosferiche si moltiplicarono. Casualmente, di lì a pochi giorni, le operazioni di aerosol clandestine si fermarono e riprese a piovere su gran parte del paese. Furono alcuni giorni di tregua strategica, volti evidentemente ad allentare la pressione e ad allontanare i sospetti. Poi, dopo questa breve concessione, i voli igroscopici ripresero e la situazione è quella a cui oggi assistiamo impotenti: siccità cronica, inaridimento delle sorgenti, raccolti danneggiati, incendi, decessi per la calura infernale.


PREVISIONI

Considerato lo stato della situazione sostanzialmente invariata rispetto alle passate settimane, sebbene i servizi meteo di regime preconizzino alcuni temporali, noi di Tanker Enemy dubitiamo che si possano verificare significativi fenomeni piovosi. I portali di meteorologia allineati "prevedono" velature di passaggio ed assenza di nuvolosità cumuliforme. Ciò ci induce a concludere che anche i prossimi giorni saranno ardenti, con temperature anche al di sopra dei 40° Celsius. Sulle zone Nord di confine, sulla Liguria di Ponente e sulle Alpi saranno osservabili scie chimiche di tipo persistente, distese a mo' di barriera per eliminare i fronti umidi in arrivo dal Nord Europa. Sulle regioni del Centro Italia verranno trasportate dal vento le coperture artificiali create ad hoc più ad Ovest. Al Sud i valori termici saranno al di sopra della media e la nuvolosità naturale sarà completamente assente, grazie alle attività di aerosol clandestine. L'umidità sarà particolarmente bassa, per via dell'uso massivo di satelliti a microonde. Comune denominatore nello scenario saranno le foschie di ricaduta serali e le nebbie indotte al mattino, frutto di irrorazioni diuturne e mortali.

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.
NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

14 comments:

  1. Sterker se c'è uno beccato RIPETUTAMENTE a mentire, falsificare, le cui ignoranza è abissale è ROSARIO FALSARIO MARCIANO'.
    Ti ricordi IGNORANTE, come sei scappato con la coda tra le gambe su meteoweb, quando, VISTO CHE NON CAPISCI UN CAZZO, ti hanno smnerdato alla grande?

    ReplyDelete
  2. In effetti ogni anticipazione meteo ufficiale di queste settimane, si è rivelata fallace: ogni qualvolta sono stati previsti fenomeni piovosi importanti, non è caduta neanche una stilla.

    Ah no? Guarda caso ieri e l'altroieri ci sono stati due bei temporaloni da 3 ore l'uno che hanno allagato le strade del NordEst dell'Italia.

    Oppure noi non siamo Italia?

    TRUFFATORE, IGNORANTE E FALSARIO!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Confermo. Ieri tornando da Massalombarda a Ravenna, sembrava di stare in un seminario di meteorologia.

      In partenza al tragitto si vedeva il nero della perturbazione contrastarsi con i raggi del sole, alle mie spalle.

      Poi c'è stato il vento forte, tipico dei bordi dei cumulonembi, mentre mi avvicinavo al grosso del temporale. Poi gocce sparute ed infine un quantità d'acqua che faceva impressione. Alberi caduti, le macchine ai 30 orari (perché non si vedeva dalla pioggia e per strada si notavano i mucchi d'acqua spinti dal vento). Poi per fortuna la Sanvitale (SP253) entrando a Lugo costeggiava il bordo delle nuvole e si è potuto procedere senza una gocci di pioggia, ma alla mia sinistra, ad appena un km, il putiferio

      Delete
  3. come solito il bugiardo ed incompetente di tankerenemy parla a vanvera, ieri è piovuto sia in Alto Adige che a Modena

    ReplyDelete
  4. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
    Replies
    1. si e lo fa a ciclo continuo, del resto non sa fare altro.

      Delete
  5. Ascolta. Piove
    dalle nuvole sparse.
    Piove su le false lauree apparse,
    piove sui neuri scagliosi ed irti,
    piove sui pasti di vini,
    su le sentenze fulgenti di reati accolti,
    sui finestri folti di caccole aulenti,
    piove sui vostri volti alieni,
    piove sulle vostre mani ignude,
    sui vostri intelletti leggieri,
    su i fresconi pensieri
    che porta la vuota cervella,
    su la fava a ciambella
    le accuse, che oggi rinchiuse
    il buffone.

    ReplyDelete
    Replies
    1. LOL, Ma potevi chiedere scusa a D'Annunzio per aver stravolto la sua poesia! Non si merita di essere accomunata agli acconguaglioni!

      Delete
  6. Strake alza il tuo flacido e puzzolente culo e fatti un giro. Tra giovedì e venerdì avresti visto bei temporali con piogge. Smetti di farti pippe davanti alle foto di Karmen Electra, o preferisci la foto di corradino?

    ReplyDelete
  7. Strake alza il tuo flacido e puzzolente culo e fatti un giro. Tra giovedì e venerdì avresti visto bei temporali con piogge. Smetti di farti pippe davanti alle foto di Karmen Electra, o preferisci la foto di corradino?

    ReplyDelete
  8. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  9. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  10. Anche qui sono due giorni che abbiamo la nostra bella pioggia... il solito ignorante in malafede!

    ReplyDelete