L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Tuesday, August 21, 2012

IL MONDO CHE TI FRANA UN PO' ADDOSSO


http://valdovaccaro.blogspot.it/2012/08/il-mondo-che-ti-frana-un-po-addosso.html

Neretti miei (LOL)
tdm


IL MONDO CHE TI FRANA UN PO' ADDOSSO



LETTERA

RICOMPARSA DEL CIBO CIMITERIALE E DELLE FORME DI GRANA

Ciao Valdo. E' finita. L'esperimento in famiglia è definitivamente tramontato. Mia madre è tornata
all'antico. Nel frigo ricompaiono i cimiteri, i formaggi, le uova (verso cui essa prova una sorta di venerazione). Mio padre non ha mai smesso d'altra parte di consumare forme intere di parmigiano.
Per premio compensativo, un mese fa, gli è venuto l'Herpes Zoster, prontamente decapitato con medicine prescritte e scrupolosamente assunte.

TRENTA SIGARETTE, MEZZO LITRO, GAZZOSE, E CENTRIFUGA SOSTITUITA DA UNA MACCHINA PER IL CAFFE’-ESPRESSO

A 74 anni, mio padre fuma sportivamente 30 Austin al giorno, roba da fare invidia a un giovane irrequieto. Beve mezzo litro al giorno tra pranzo e cena, per non parlare delle bibite gassate di cui, in vecchiaia, pare essersi innamorato. Cosa credi che la centrifuga da me comprata in aprile, giri a ritmo continuo? E' li abbandonata, perfino da me, dopo essere stata scalzata dalla macchina espresso da bar, che spara a tutte le ore caffè e cappucci odorosissimi, da favola per chi ne è drogato.
PER REAZIONE, ORA MANGIO ANCHE I FRUTTI MENO ENTUSIASMANTI

In questo gioco demoralizzante, io sono preso in pieno. Ma, più cibi animali compaiono a tavola
e più li schivo, con una determinazione fino a poco tempo fa sconosciuta, quando qualche defaillance me la permettevo. Ora non mi frega più se la frutta estiva non mi entusiasma. Imparo a mangiare persino le detestate pesche, e scopro una fantastica uva pugliese dagli enormi acini carnosi e saporitissimi.

PRENDERO’ I FICHI A CASSETTE

Persino le odiate prugne mangio, e con avidità. In attesa ovviamente che arrivi l'autunno, con la sua frutta fantastica, dai fichi che già mi estasiarono lo scorso anno. Appena caleranno un po' di prezzo, li prenderò non a etti ma a cassette.
PIU’ CADAVERI MAGNANO E PIU’ AGGRESSIVI DIVENTANO

Tornando ai miei, l'Herpes di mio padre mi preoccupa: e se avesse una recidiva? E' possibile? Con  mia madre è ormai scontro continuo. Da quando ha ricominciato a ingoiare cibi animali è diventata
ancor più aggressiva di sempre. Sto meditando, a oltre 40 anni, di uscire di casa, di un buco in affitto, ma lontano da lei.

DUE ANNI DI INSEGNAMENTI LETTERALMENTE BUTTATI VIA

La frutta a casa è confinata di nuovo in un piccolo vassoio di plastica, tre susine e una mela rinsecchita, se non porto io ogni tanto qualche rifornimento di freschezza, restano lì malinconiche a languire per giorni. Dopo tutte le cose lette di Valdo Vaccaro, in 2 anni esatti, non posso non essere pessimista. Questo ritorno trionfale dei miei genitori, dei loro tetrapack gonfi, dei gelati a chili, delle lattine di birra, e delle ciambelle materne allo zucchero e alle uova, un giorno sì e l'altro pure, non rappresenta affatto per me una iniezione di serenità.
MI HANNO MANDATO A QUEL PAESE

Non ti chiedo di rispondere, ma solo di constatare il mio totale fallimento contro le brutte abitudini dei genitori. Mio padre, quando gli dico che lo Zoster non si cura con cicche e parmigiano, mi invita a pensare alla mia obesità. Mia madre, quando le dico che vegetarismo non è soltanto un piatto di zucchine cotte, mi apostrofa con “Ma vai a farinculo te e l'igienismo”. Certo certo, io ci vado a farinculo, ma ride bene chi ride ultimo.

STO DIGIUNANDO LA SERA

Io faccio a modo mio. La strada del verde, una volta intrapresa, difficilmente si lascia. Non potrei mai immaginarmi un Valdo che si mette a magiare kebab, a bere Sprite o Gatorade. Anzi, ho ricominciato con i digiuni serali, dopo aver imparato da te, che non solo non fanno male, ma danno riposo agli organi.

QUALCHE CHILO DEVE ANDARSENE PER FORZA

Tu comprenderai bene la mia situazione particolare di grande obeso, da sempre in lotta con i chili.
Molte cose che leggo nelle tue tesine devo per forza adattarle al mio stato. Dove tu consigli la crema d'avena per i vegani giù di peso, io al contrario non la posso prendere. Ma di roba da mangiare ce n'è in natura anche per i grassoni.
DALLE NOSTRE PARTI FIORISCE IL VEGANISMO AFRO-ASIATICO

Per finire, visto che tu ad ogni tesina inserisci quasi ogni volta nuove piante e nuovi frutti, che io regolarmente ti invidio perché non si trovano qui, mi accontento di fare le mie piccole scoperte. La costa abruzzese pullula di extracomunitari. Ha la più alta percentuale italiana di prostitute, di nigeriani e di extracomunitari per 1000 abitanti. Va da sé che è tutto un fiorire di negozietti etnici, dove un amante dei cibi esotici come me, si perde, e dove ogni volta che può, va a lasciare i canonici 50 sacchi per riportare a casa delizie dal mondo arabo-mediorientale, cinese-vietnamita
e dell’Africa nera.

NON DEMONIZZIAMO I PRODOTTI CINESI, CON STRAORDINARI CAVOLI E GUSTOSI FUNGHI SECCHI

E' un paradiso anche per i vegani. Non demonizziamo i prodotti cinesi. Se si fa un po’ di attenzione (io ormai compro cineserie da 10 anni), si trovano anche cibi puliti, perfettamente conservati e soprattutto vegani, come ad esempio il buonissimo cavolo cinese, che oltretutto costa una fesseria. Ma anche i funghi secchi, una busta da un kilo per 1 euro e 50, magari un po' coriacei, ma saporitissimi.

CI SONO PERSINO I SEMI DI BAOBAB

Ma le novità più importanti, etniche e vegane, vengono da un negozio ampio e generoso di Martinsicuro, gestito da padre e figlio pakistani. Vende ovviamente roba indiana e pakistana (che è lo stesso), ma anche un’ottima scelta di cibi africani. Vi ho trovato cibi davvero strani, come i semi di baobab, con cui nel Senegal preparano con semplice acqua una bevanda freschissima e vegana
dal vago aroma di limone.

I KAKI SECCHI E IL MITICO DURIAN

I kaki secchi mi piacciono da matti. Non posso dimenticare che, nell'ottobre di due anni fa, una cura di kaki risolse la mia psoriasi in modo definitivo. Ma io sogno sempre i frutti del Sud-Est Asiatico, primo fra tutti il durian!

FUFU, GARI E MANIOCA

Dai cinesi trovo infine il fufu, ed anche il fantastico gari, variante gustosa ricavata dalla macinazione
della manioca e del plantain, cotta in un sugo di pomodori freschi cotto per pochissimi minuti, molto lungo ed acquoso. Una sorta di polenta, molto più gustosa e salutare dell'insulso e inflazionatissimo mais. Inoltre basta davvero due minuti di cottura, a fuoco medio e si ottiene un cibo naturale esaltante e perfettamente vegano. Ahimè, queste cose le posso cucinare solo 
quando mia madre non c'è. Raramente, quindi.
Claudio da Ascoli Piceno [ma non si parlava di costa abruzzese?]

*****

RISPOSTA

TU STAI DIVENTANDO PIU’ BRAVO DI PRIMA

Ciao Claudio. A parte le diatribe familiari, probabilmente accentuate dal caldo di questi giorni, che porta un po’ tutti ad essere più reattivi e sensibili ad ogni parola storta. A parte questo, non vedo alcun franamento, ma riscontro al contrario un rafforzamento delle tue convinzioni e delle tue nuove abitudini.

NON ESAGERARE COI FICHI, FANTASTICI SI’, MA SOLO ENTRO CERTI LIMITI PER CHI HA PESO DA SMALTIRE

Il tuo arguto senso di osservazione, unito al tuo sano ed innato spirito umoristico, ti aiutano poi a rendere gli scontri interni meno traumatici. A proposito, piano coi fichi, altrimenti tuo padre avrà ulteriori argomenti-contro. Fatti una bella cura dell’uva, tipo tre settimane a sola uva, e senza allontanarti troppo dai servizi di casa.

GENERI SIMPATIA, ED E’ UNA DOTE FONDAMENTALE

Scrivi messaggi che emanano positività, simpatia, quasi divertimento, più che drammaticità. Non nascondo però che le trenta sigarette di tuo padre, associate a tutto il resto, non sono cose da prendere sottogamba. Comprendo pertanto il tuo sconcerto per non essere riuscito a far recepire, in famiglia, il tuo costante messaggio di cambiamento e di salute.

Valdo Vaccaro

11 comments:

  1. This comment has been removed by a blog administrator.

    ReplyDelete
    Replies
    1. "Sto meditando, a oltre 40 anni, di uscire di casa"
      Mi sa che quei due poveracci dei genitori non ne possono più.....e ci credo che lo mandano a fare in culo

      Delete
  2. This comment has been removed by a blog administrator.

    ReplyDelete
  3. AHAHHAHAHAHAHA

    hai capito 74 anni e 30 sigarette !! alla faccia dei salutisti ! :-D

    Sinceramente per quanto io odi il fumo e ne sia contrario se a 74 anni una persona si fuma 30 sigarette al giorno sono sinceramente fatti suoi !

    ReplyDelete
  4. Valdo Vaccaro, una garanzia di vaccate, nomen omen !!!
    Per quanto riguarda Claudio, se non è un personaggio inventato dal Vaccaro come è probabile, è un coglione all'ennesima potenza, bevendosi tutte le troiate che spara quel fuffaro alla ennesima potenza del Vaccataro ...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Oltretutto da quello che scrive ha seri problemi di peso e cosa fa ... il fai da te
      ottimo per farsi del male, forse nessuno gli ha detto che il digiuno nelle sue condizioni fa male perchè rallenta il metabolismo

      Delete
  5. Cioè... " Mio padre, quando gli dico che lo Zoster non si cura con cicche e parmigiano, mi invita a pensare alla mia obesità."

    Voglio dire, questo riesce a ingrassare a botta di frutta e verdurine bollite?
    Brutta cosa la fame, eh? :)

    ReplyDelete
  6. Dedicato a Claudio:

    http://www.youtube.com/watch?v=amTjN-fdUU0

    ReplyDelete
  7. Papà, non mangi fufu, gari, manioca e tablinda? Ah Cla, nun rompe, rabbocca il vinello e passami le sigarette! ahahahahahahahhaahahahahahahhahahahahahahahahhahahahahahahahahhahahahahahhahahahahaahaahahahahahahahha!

    ReplyDelete
  8. Fantastico: più di 40 anni, gravemente obeso, vive ancora coi genitori ai quali scassa la minchia con le troiate del vaccataro (e giustamente viene mandato a farinculo LOL un giorno sì e l'altro pure) butta via i soldi coi semi di baobab comprati in Abruzzo (dove forse va anche a puttane) muovendo la sua trippa da Ascoli Piceno...

    Ok, sarà (opinione mia) un fake conclamato, ma bisogna ammettere che stavolta la fantasia degli indipezzenti ha raggiunto l'Everest della comicità :)))))

    Devo fare i complimenti al vaccataro, è un'ora e mezzo che mi fa ridere come un matto :)))))

    ReplyDelete
  9. Intanto il Rossà va a piagnucolare dai suoi amichetti di chat:

    http://i.imgur.com/E09aL.png

    ReplyDelete