L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Saturday, August 25, 2012

Lo studiato del terrazzino


Sulla discarica per allucinati stamattina è apparso il solito commento dadaista (senza offesa per Duchamp & c.) d'o professore:

Scio From Proto-Indo-European *skei- (“to split, to dissect”), (compare Ancient Greek σχίζω, Avestan (fra-sānəm), English science, Proto-Germanic *skajj-ōn, Celtic scian (“knife”).)

Una persona normale, con un minimo di cultura, pensa "che cazzo c'entra?" Un attimo dopo, conoscendo il soggetto, persona - scusate il termine - che fa del copia e incolla uno stile di vita, spacciandosi per dispensatore di saggezza, vado a verificare. CVD... E mi torna alla memoria questo

Ricapitolando (e riassumendo): Antonio Marcianò insiste DA ANNI nel sostenere che l'etimologia del lemma (per usare parole auliche come ama fare) scienza sia da ricondurre al latino scindere. Peccato che
- ha incollato solo una parte - quella che 'interessava' a lui - della pagina di wikitionary
- si sia smentito clamorosamente. Infatti si legge, poco sotto
present active sciō, present infinitive scīre, perfect active scīvī, supine scītum.
  1. I can, know, understand, have knowledge.
    Scisne ubi habitemus?
    Do you know where we live?
  2. I know carnally.
Quindi, con suo sommo dispetto, s'è dato la zappa sui piedi: scienza deriva da scire, che significa sapere, NON da scindere.

Non contento di questa figuremmè 'autoprodotta', insiste:

Ass, sei di durissima cervice: "scienza" origina da "scindo". Gli altri sono meri errori di battitura. Disce aut discede, anzi discede e basta.

Science c.1300, "knowledge (of something) acquired by study," also "a particular branch of knowledge," from O.Fr. science, from L. scientia "knowledge," from sciens (gen. scientis), prp. of scire "to know," probably originally "to separate one thing from another, to distinguish," related to scindere "to cut, divide," from PIE root *skei- (cf. Gk. skhizein "to split, rend, cleave," Goth. skaidan, O.E. sceadan "to divide, separate;" see shed (v.)).

PIE sta per proto-indoeuropeo.


http://www.etymonline.com/

E, more solito, inanella un'altra figuremmè (vedi neretto). A nulla vale la citazione in inglese (che dimostra di non conoscere, per non parlare dell'italiano e del latino - materie che pare insegni, oltretutto).

Ma non è finita:

Allora, Ass, sei proprio un beota. "Scio" è l'indicativo presente di "scire", che significa "sapere": non c'entra con il verbo "sciare"!!! E' latino, ignorante!
Vai a giocare con le bambole.
 

Probabilmente, il buon eSSSe ha fatto una battuta, ma l'ignorante incompetente dimostra la sua pochezza intellettuale e morale.

A proposito di pochezza, non poteva mancare (come uso dire, prendendo in prestito una battuta di Alex Drastico/Albanese il DNA non è un'opinione) il fratello con laurea falsificata: 

Ass è proprio un rompicoglioni alla decima potenza!! Ma quando gli viene un ictus?

Concludo citando Marcel Duchamp (a proposito di dadaismo) che ha precorso i tempi con quest'opera d'arte, rappresentante l'area commenti della discarica per allucinati:



Andate a spaccare pietre con la testa, ignoranti.

Aggiornamento: il poveraccio studiato scrive


Ass, il Devoto ricorda che "'scio' parte da un senso primitivo di 'decidere' e anteriormente di 'tagliare'". Parte significa che proviene dal senso di "decidere". Sapevi che "decidere" significa letteralmente 'tagliare'? Inoltre è citata la "radice" (root) e dalla radice hanno origine i vari lessemi.

Continui ad arrampicarti sugli specchi senza ventose.

Presto dedicherò un articolo ai tuoi solecismi ed alla tua abissale ignoranza. Ho già il titolo.

Vai a giocare con le bambole di pezza, beota. 

Antonio, m'hai forse confuso con eSSSe (anzi, Ass come dici tu con un penoso gioco di parole)? Guarda, conoscono tutti o quasi l'etimologia di 'decidere', ma non c'entra un tubo con quanto hai vomitato. Infine, a proposito di solecismi: spiega che caspita vuol dire parte significa [mi correggo, ma avresti dovuto usare virgolette o apici: scritto in questo modo, 'parte' sembra un sostantivo, e non la III persona singolare dell'indicativo presente di 'partire'] , e come mai hai citato il Devoto (quale?) invece di etymonline.com DOPO questo post.

Anch'io ho un titolo per te. Ma sono un signore, al contrario di te.
tdm


20 comments:

  1. le solite affermazioni fatte con sicumera da zret.

    ReplyDelete
  2. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Giusto ieri l'altro commentavo l'uscita di strakkinella:

      http://strakerenemy.blogspot.com/2012/08/la-fantasia-malata-al-potere.html?showComment=1345740749984#c6762016457726052116

      Sono stato facile profeta e ora c'è la riconferma di quanto ho scritto...

      Ogni volta che raggiunge l'estremo inferiore della decenza riesce sempre a fare un buchetto e scendere più in basso.

      Mi fa sempre più schifo.

      Delete
    2. This comment has been removed by the author.

      Delete
  3. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  4. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  5. ah ah ah
    stavo per farci un post io quando la tigraccia ( che evidentemente sono sempre io ) mi ha preceduto.

    il tutto era nato dal fatto che il cretino criticava il mio "impossibilitati" dicendo che era un neologismo.
    io gli ho fatto presente che lui ė ignorante e che il termine esiste, viene usato ed ė corretto, come confermato da qualunque dizionario degli ultimi decenni.

    a questo punto gli ho chiesto di spiegare:

    - l'etimoligia di scienza
    -puBBlisher
    - elités
    - Rotschild

    e lui si è lanciato nelle supercazzole che vedete sopra...

    ReplyDelete
    Replies
    1. LOL, agente 'alter ego' eSSSe :)))))

      Avevo notato anch'io la cagata impossibilitata, ma ho soprasseduto (altro neologismo?) e ho rimediato con quest'altra immane troiata :)))))

      Che dite, me lo merito un aumento di stipendio dallo SMOM e un'investitura nell'ordine dei Gesuiti?

      ilpeyote di Loyola

      Delete
    2. This comment has been removed by the author.

      Delete
    3. E l'etimologia di acconguagliare l'hai chiesta?

      Delete
    4. Eh già, Antonio ci puoi dire qual'è l'etimologia di acconguagliare ?
      Sai non si riesce a trovare il termine da nessuna parte, nemmeno nel vocabolario della crusca (sai cos'è Antonio ?).
      Si riesce a trovare solo nei vostri blog fogna e in un commento di un tipo che, da come scrive, assomiglia te Antonio Acconguaglione Marcianò

      Delete
  6. Fortunello zretino, che hai due persone intelligenti che si degnano di interagire con te, invece di lasciarti nel buio dolore dell'imminente inizio di un altro anno scolastico. Ah, quei ragazzini sempre più intelligenti di te ma che con te non giocano... che vita di merda.

    ReplyDelete
  7. ciao
    non mi ricordo bene,era forse tdmalora (eri tu?) che aveva letto "the blind watchmaker"? illuminante, si? posso umilmente darti un altro titolo di un altro 'divulgatore'? magari lo conosci, e' Steve Jones, credo attualmente prof. di genetica all' ucl (university college london); vabe' ho avuto la fortuna di trovare due titoli in un charity shop due settimane fa -'almost like a whale (the origin of species updated)' e 'y:the descent of man'. consiglierei il primo (anche perche' il secondo ancora non lo ho toccato).
    tutto qui.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao max. Sì, l'"orologiaio cieco" lo citai io, lo lessi in vacanza in Svezia i primi di luglio. Guarderò qualcosa di Jones, grazie.

      ilpeyote http://www.youtube.com/watch?v=ngWmAsVrqCc&feature=related

      Delete
  8. Lasciateli perdere nei loro deliri nazisti.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Hai ragione anche tu, ma sinché potrò combatterò contro questi straccioni indipezzenti. Certo, da un lato meriterebbero d'esser ignorati: ma, dall'altro, le loro pericolose vaccate vanno esposte. 'A futura memoria', come s'usa dire.

      ilpeyote ma annatevene Hgare imbecilli

      Delete
  9. Antonio SCIACALLO IGNORANTE DI MERDA marcianò:
    L'UNICO INSEGNANTE AL MONDO preso per il culo in OGNI CLASSE in cui insegna, OGNI ANNO SCOLASTICO in cui inquina il liceo con la merda che vomita continuamente (LO SCIACALLO IDIOTA lo chiama insegnare)

    ReplyDelete
  10. << Presto dedicherò un articolo ai tuoi solecismi ed alla tua abissale ignoranza. Ho già il titolo. >>

    Ha già il titolo, ma manca tutto l'articolo. Comunque sono curioso di sapere cosa sta tramando zretino...

    ReplyDelete
  11. related to scindere "to cut, divide

    Che ci vuoi fare Tigre l'inglish in casa Marcianò è cosa sconosciuta. Il termine related to significa in relazione con, il professore rimbambito evidentemente ha pensato che significasse derivato da.
    E' evdiente che anche l'intelligenza è qualcosa di sconosciuto a casa Marcianò, perlomeno ai due fratelli acconguaglioni ...

    ReplyDelete
  12. Ass è proprio un rompicoglioni alla decima potenza!! Ma quando gli viene un ictus?

    Attento Rosario che i malauguri spesso ricadono su chi li fa

    ReplyDelete