L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Wednesday, August 22, 2012

Continua la crisi d'astin... scusate, mistica (di 'sta minchia) di corrado


http://scienzamarcia.blogspot.it/2012/08/i-vangeli-dalle-contraddizioni-alle.html

I vangeli: dalle contraddizioni alle evidenti riproposizioni e copiature di miti e rituali pre-esistenti

Altra contraddizione palese nei vangeli (oltre a quelle già analizzate relative alla morte di Gesù) la si trova nel racconto della conversione dei primi apostoli.

Nel vangelo di Luca (5,1) si legge di Gesù che riceve il battesimo da Giovanni, che dopo diverso tempo viene a sapere della morte del battezzatore, ed infine dopo avere compiuto diversi atti miracolosi si uniscono a lui i primi quattro discepoli.

Nel vangelo di Giovanni (1,35) invece si legge che i primi discepoli si uniscono a Gesù proprio nel momento in cui Giovanni Battista riconosce in Gesù il vero Messia, nel corso del battesimo.

Nel vangelo di Marco (1,14) e nel vangelo di Matteo si legge una storia simile a quella descritta nel testo di Luca (s'altronde si tratta dei tre sinottici).

Sono all'apparenza piccole contraddizioni, che non inficiano l'essenza del messaggio, però che messe assieme ad altre ben più sostanziali lasciano pesanti dubbi sulla veridicità dei resoconti evangelici.

Ma altre alle contraddizioni nei vangeli sono notevoli le unicità, ovvero la presenza di episodi curiosamente presenti solo in una delle 4 versioni dei canonici ed omessi invece dalle altre. Queste singolarità non sono di per sè prova di falsificazione, ma possono fare sorgere il sospetto che qualcuno abbia di proposito aggiunto qualcosa.

Nel vangelo di Luca ad esempio si narra dell'adorazione dei pastori, episodio che non compare in nessun altro vangelo. Perchè viene il sospetto che si tratti dell'inserimento di un episodio inventato? Perché tale vicenda ricalda una molto più antica, descritta nei testi sacri indiani:
"...la volontà dei Deva fu compiuta; tu concepisti nella purezza del cuore e dell'amore divino. Vergine e madre, salve! Nascerà da te un figlio e sarà il Salvatore del mondo. Ma fuggi, poiché il re Kansa ti cerca per farti morire col tenero frutto che rechi nel seno. I nostri fratelli ti guideranno dai pastori, che stanno alle falde del monte Meru... ivi darai al mondo il figlio divino..." (E.Shurè, I grandi Iniziati, Bari, 1941).
Nella religione induista infatti il dio Vishnu, si incarna e prende la forma di Krishna, il quale nasce da madre vergine (Devaki); i due poi devono nascondersi perché il re Kansa teme l'avvento di Krishna e vuole ucciderlo (vi ricorda forse la strage degliinnocenti e la fuga in Egitto?). Alla fine il figlio divino nasce tra i pastori. 

Altro episodio che compare nel vangelo di Luca e non negli altri è quello in cui Gesù all'età di 12 anni viene perso dai genitori che poi lo ritrovano seduto nel tempio ove discute di questioni dottrinali con le persone dotte, episodio che ricalca uno degli episodi della vita di Buddha.

Come giustamente osserva Davide Donnini, autore del libro Nuove ipotesi su Gesù e di altri interessanti testi sull'argomento (e di cui potete leggere molto materiale interessante al sito http://www.etanali.it/mar_morto/files/01.htm)  la lista delle madri vergini di dei è alquanto lunga:


  • Devaki, madre di Krishna;




  • Ceres, madre di Osiride;




  • Maia, madre di Sakia;




  • Celestina, madre di Zunis (successivamente crocifisso);




  • Chimalman, madre di Quexalcotl;




  • Minerva, madre del Bacco greco;




  • Semele, madre del Bacco egiziano;




  • Nana, madre di Attis;




  • Prudence, madre Hercules;




  • Alcmene, madre di Alcides;




  • Shing-Mon, madre di Yu;




  • Mayence, madre di Hesus;




  • Maria, madre di Gesù…



  • Che dire poi del fatto che il dio Greco Dioniso moriva, scendeva negli inferi e poi risuscitava? Dioniso secondo il mito veniva mangiato dai Titani e dalle Baccanti, e durante la festa in suo onore si praticava un rito molto simile a quello della comunione nel corso del quale
    "i suoi fedeli ritenevano senza dubbio di fare a pezzi il dio stesso, cibandosi della sua carne e bevendone il sangue…"  (J. Frazer, Il ramo d'oro).

    Si tratta in effetti di uno dei tanti rituali di teofagia, pratica nel corso della quale i fedeli mangiavano un cibo che veniva simbolicamente inteso come il corpo ed il sangue del Dio. Dio figlio di madre vergine, che muore e poi risorge per il bene dell'umanità, in onore e memoria del quale di pratica un rito di teofagia ... si tratta di elementi ben poco originali del Cristianesimo, che sono anzi patrimonio comune di una gran parte di culti misterici.

    La teofagia in particolare è un'usanza che va anche al di là dei culti misterici in quanto praticata anche presso gli aborigeni australiani e i popoli precolombiani. , nonché presso alcuni altri gruppi a struttura sociale totemica. Nei culti misterici i fedeli mangiavano la carne e bevevano il sangue di animali sacrificati in onore del Dio, animali che venivano identificati con il Dio stesso. In seguito venne abbandonata l'usanza di bere sangue che fu sostituito dal vino rosso in quanto ovvio simbolo del sangue; troviamo tale sostituzione già nel 1500 a.C. in Egitto, presso i sacerdoti della dea Iside.

    Come spiega un articolo sul sito quelli che si cibano di Dio, il sacerdote durante rito della transustanziazione di Iside utilizzava le seguenti parole rituali:


    ”Tu sei vino ma non sei vino perché tu sei le interiora di Iside”.

    Sempre dallo stesso sito traggo queste poche ma chiarificatrici righe:
    Coloro che introdussero per primi il pane nel sacramento eucaristico, come sostanza trasformabile nel corpo di dio furono i sacerdoti di Dioniso, che essendo dio di fertilità e di abbondanza era simboleggiato da un chicco di grano.
    Questi due elementi,vino e pane, furono poi utilizzate da tutte le religioni nelle loro consacrazioni.
    Gli stessi rituali di transustanziazione li ritroviamo nelle messe cristiane, evidenti imitazioni di rituali pagani.
    Il substrato per tutte queste somiglianze però potrebbe andare al di là della semplice influenza dei culti misterici sul Cristianesimo ellenizzato diffuso da Paolo di Tarso, in quanto come già visto anche presso religioni non prettamente misteriche troviamo riti molto simili. Il mito dei Nommo, tramandato dal popolo dei Dogon (popolazione africana residente nel Mali) forse offre una possibile chiave di lettura.

    Secondo le tradizioni dei Dogon i Nommo, esseri anfibi provenienti dalla stella Sirio, offrirono (simbolicamente?) il proprio corpo:
    “Il Nommo spartì il suo corpo tra gli uomini per nutrirli; ecco perché si dice anche che come l’Universo <> , così il Nommo aveva fatto bere anche gli uomini. Diede tutti i suoi principi di vita agli esseri umani.” Il Nommo fu crocefisso e risorse; tornerà ancora sulla Terra, questa volta in forma umana. Poi riassumerà la forma anfibia e comanderà il mondo dalle acque.
    Esseri mezzi uomini e mezzi pesci, ovvero teriantropi, lo stesso genere di esseri che si incontrano durante gli stati di trance sciamanica, esseri che, al pari degli sciamani durante la loro iniziazione, hanno la sensazione di essere smembrati durante il loro volo sciamanico, che poi però tornano al mondo reale tutti interi e si percepiscono come risorti, risorti con in più l'acquisizione di particolari poteri di cui beneficieranno gli altri membri della tribù. 

    Probabilmente, come sostiene Graham Hancock nel suo libro Sciamani, alla base di tutte le religioni ci sono le visioni ottenute grazie all'accesso a stati di coscienza alterati.

    Infine, come correttamente ricorda il sito  homolaicus.com, le somiglianze della figura evangelica di Gesù con quella di Buddha sono notevoli:
    Alla sua nascita compaiono spiriti che cantano una preghiera ("è nato un eroe meraviglioso" ecc) assai vicina alle parole dei magi. Molti altri aspetti anche di dettaglio della vita di Buddha li ritroviamo nei Vangeli, come l'episodio in cui il bambino si perde e viene ritrovato a discettare di dottrina con un gruppo di sapienti.
    Le stesse feste cristiane sono chiaramente di derivazione "pagana". In Grecia e in diverse località dell'Asia occidentale, specialmente in Siria, si celebrava in primavera, all'incirca nel periodo che poi fu caratteristico della Pasqua cristiana, la morte e la resurrezione di Attis: "nel giorno del sangue, si piangeva per Attis, sulla sua effigie che veniva poi sepolta, ma, al cader della notte, la mestizia dei fedeli si mutava in allegrezza. Una luce brillava subitamente nelle tenebre, si apriva il sepolcro, il dio era risorto dai morti. Il mattino seguente, 25 marzo, considerato l'equinozio di primavera, la divina resurrezione veniva celebrata con esplosioni di gioia" (J. Frazer, Il ramo d'oro)

    8 comments:

    1. LAUREA COMPRATA corrado cannaiolo penna, SCIACALLO di merda

      NON CAPISCI UN CAZZO DI INGLESE
      NON CAPISCI UN CAZZO DI MEDICINA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI CHIMICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI GEOGRAFIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI FISICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI ELETTRONICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI ELETTROTECNICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI OTTICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI CHIMICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI ELETTROMAGNETISMO
      NON CAPISCI UN CAZZO DI STORIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI AERONAUTICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI METEOROLOGIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI ARITMETICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI TRIGONOMETRIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI GEOMETRIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI GEOLOGIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI STATISTICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI AGRONOMIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI AGRICOLTURA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI IDROPONICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI FISIOTERAPIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI ECONOMIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI STATISTICA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI NUTRIZIONISMO
      NON CAPISCI UN CAZZO DI ALGOLOGIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI ONCOLOGIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI DERMATOLOGIA
      NON CAPISCI UN CAZZO DI TEOLOGIA


      corrado cannaiolo cialtrone

      1) Dove sono le deportazioni di massa?
      2) Dove sono le vaccinazioni forzate?
      3) Dove sono le fosse comuni e i milioni di morti causati dal vaccino ah1n1?
      4) Dove sono le bombe atomiche usate per arrestare la perdita del pozzo BP?
      5) Dove sono i 40 milioni di americani deportati e i relativi campi di concentramento?
      6) Dove sono i milioni di bare?
      7) Dove sono le prove che l'incidente di Smolensk è stato un attentato?
      8) Dove sono le prove che l'incidente di Nigel Farage è stato un attentato?
      9) Dove sono le prove che lo squalene (tra l'altro prodotto anche dal nostro corpo) fa ciò che dici?
      10) Quanto hai pagato la laurea?


      Questo proverbio calza a pennello e ti descrive al 10.000% MONA:
      L'ignorante SA TANTO
      L'intelligente SA POCO
      Il saggio SA NIENTE
      EL MONA EL SA TUTO

      ReplyDelete
    2. This comment has been removed by the author.

      ReplyDelete
      Replies
      1. This comment has been removed by the author.

        Delete
      2. No PE, corrado non può pensare con la sua testa, il suo cervello lo ha messo in un frullatore tanti anni fa, ormai è irrecuperabile

        Delete
    3. Che dire ?
      Corrado cannaiolo è evidentemente ormai passato al consumo degli allucinogeni che gli provocano deliri pseudoreligiosi

      ReplyDelete
    4. Ancora a fare critica letteraria? Ok, la bibbia è un best seller, ok.. ma è sempre una storia inventata.

      ReplyDelete
      Replies
      1. E del Corano cosa dici Nico, è anche lui inventato ?
        ;-)

        Delete
      2. Guarda, non parlo mai se non conosco gli argomenti. Ho letto buona parte della bibbia perchè... le prime dieci pagine sono la miglior letteratura fantasy che abbia mai letto. E già con delle regole da D&D. Dio crea tutto in sei giorni, poi il settimo giorno ricarica gli incantesimi. Riempie la terra di tutto e ci mette solo un uomo. Poi probabilmente va a creare Venere o Saturno.. poi torna e trova l'uomo triste e invece di regalargli una playstation gli ruba una costola e gli da Eva. Per carità, si diverte lo stesso, ma la play magari veniva gratis. Con Eva fanno due figli, maschi, e Caino ammazza Abele (perchè ci vuole il momento tragedy o il lettore si annoia). E per punizione cosa riceve? Una moglie (tenendosi la costola per giunta) e una terra lontana da popolare. Un boost alla costituzione (sicuramente un incantesimo rigenerante) perchè è vissuto oltre 900 anni.
        Nulla di inventato, è tutto in quelle pagine.

        Il Corano è ampiamente risaputo che sia stato scritto da Maometto (anche se ci sono correnti di pensiero che si chiedono come abbia fatto un analfabeta a scrivere un libro), un uomo che si è autoproclamato profeta. E' come lo stercolarius sanremesis che ha scritto un libercolo e si è autoproclamato ricercatore. Maometto non era un gentiluomo con le donne, ma già, non erano mai donne ancora...
        Un libro che dice che o sei come noi o devi morire, insomma non è tra i miei preferiti.

        Delete