L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Wednesday, December 3, 2014

2 dicembre 2014: rilevata attività M.U.O.S. sul radar Doppler della Protezione civile

http://tankerenemymeteo.blogspot.ch/2014/12/2-dicembre-2014-rilevata-attivita-muos.html

2 dicembre 2014: rilevata attività M.U.O.S. sul radar Doppler della Protezione civile

Il M.U.O.S. (Mobile User Objective System), è un avanzato sistema di comunicazioni satellitari ad altissima frequenza (banda Ka). Ha sede a Niscemi e fa parte di un sistema d'arma nel quale le sue tre gigantesche antenne si interfacciano con quattro satelliti in orbita (più un quinto di riserva) e con altre tre postazioni di terra. Il programma, gestito dal Ministero della Difesa statunitense, integra forze navali, aeree e terrestri. Il M.U.O.S. sfrutta la tecnologia R.F.M.P. e prevede la diffusione, su vari strati di atmosfera, di metalli pesanti quali bario, stronzio ed alluminio. Ciò al fine di creare strati di ionosfera artificiali utili ad interfacciare le postazioni di terra con i satelliti in orbita geostazionaria, evitando disturbi di sorta ed ottenendo così segnali puliti. Il M.U.O.S., come per stessa ammissione del Governo italiano, è un sistema strategico. Sulla carta fungerebbe da innocuo apparato difensivo, ma nei fatti è un riscaldatore ionosferico di terza generazione, indispensabile, tra l'altro, per il controllo e la modifica del clima a livello globale, attraverso la manipolazione delle correnti a getto.

L'osservazione della mappa-radar Doppler, fornita dalla Protezione civile, evidenzia come la micidiale postazione radar di banda Ka sia perfettamente operativa, emettendo onde scalari di enorme potenza per centinaia di chilometri intorno a Niscemi. Le immagini parlano chiaro: il M.U.O.S. viene impiegato anche per manipolare le perturbazioni tramite l'emissione (verso il basso e non in direzione del satellite) di potenti fasci di microonde. Ciò implica gravi conseguenze per la popolazione.

Ringraziamo l'amico TheAntitanker per la preziosa e puntuale segnalazione.


Le nubi che non ci sono più
La guerra climatica in pillole
Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.
NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

9 comments:

  1. Certo che cercare di far passare artefatti per rilevamenti di operatività MUOS (che se non vado errato viaggia su tutt'altra banda) è tipico dei fuffari imbroglioni, vero? :D

    ReplyDelete
  2. povero fesso, non ha ancora capito come funziona un radar meteo

    ReplyDelete
  3. Se è per questo, l'illustre imbecille non ha capito neanche lontanamente cos'è il MUOS. Se non sa cos'è, figuriamoci se può sapere come funziona...
    A proposito: qualcuno saprebbe spiegarmi cosa accidenti sarebbe la tecnologia R.F.M.P. (a parte l'ovvio acronimo di Radio Frequencies Management Program)?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Una vaccata di dimensioni intergalattiche.

      ilpeyote che domande

      Delete
  4. Pentagono "Ok ci serve un sistema di comunicazione avanzato: proposte?"
    Ingegnere "Potremmo usare parabole e satelliti."
    Laureato in marketing "Perchè non riempiamo l'atmosfera con milioni aerei che scaricano tonnellate di metalli a caso per aiutare le comunicazioni? Ogni giorno! Per anni!"
    Pentagono: "Ricordami perchè ti abbiamo assunto."
    Laureato in marketing "Faccio parte delle quote di assunti con lauree disagiate."

    ReplyDelete
  5. @Nicholas
    ROTFL!!!!!

    A proposito, se qualcuno è curioso di sapere cosa sono VERAMENTE quelle tracce, c'è una interessante spiegazione qui.

    ReplyDelete
    Replies
    1. ma è in inglese! e pieno di strane formule matematiche... e poi è di tre anni fa, non può che essere obsoleto ROTFLMAO

      Delete
  6. Poi c'è un'altra cosa divertente: la sorgente di quelle interferenze è evidentemente (per chi non sia totalmente imbecille, intendo) a OVEST del radar. Quindi, le onde scalari, vettoriali o ascensoriali che siano, viaggiano VERSO il MUOS, non verso il ciclone.
    Sì, stracchino, è proprio così, ma il perché non provo neanche a spiegartelo.

    ReplyDelete
  7. una vera bestia, le paraboliche sono direzionali e le potenze in uplink sono miserrime, l'esatto contrario di quanto scrive

    ReplyDelete