L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Tuesday, October 23, 2012

Ecco le prove della manipolazione climatica. Sul banco d’accusa le scie chimiche!

grazie a bombarda per la segnalazione di questo articolo idiota scritto da un idiota


http://www.segnidalcielo.it/2012/10/ecco-le-prove-della-manipolazione-climatica-sul-banco-daccusa-le-scie-chimiche/

Ecco le prove della manipolazione climatica. Sul banco d’accusa le scie chimiche!

admin 23/10/2012
Ecco le prove della manipolazione climatica. Sul banco d’accusa le scie chimiche!
La manipolazione climatica è realtà. Estati torride di terra secca e assetata, primavere scosse da nubifragi e alluvioni. Che il clima stia cambiando sotto ai nostri occhi è ormai accettato da tutti. E’ solo frutto del nostro stile di vita o dipende anche da altri fattori? In questo articolo vengono mostrate delle prove fornite dai media ufficiali che esiste la possibilità di manipolare il clima per colpire a comando la popolazione e l’economia di svariate aree del pianeta: molti esperimenti studiano come modificare artificiosamente il clima, causare pioggia o siccità, innescare tornado e nubifragi.
In Cina vietata la pioggia…
Il primo ottobre in Cina si è festeggiato il sessantesimo anniversario della fondazione della  repubblica popolare [pezzo di somaro, la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese di Mao e' stata il 1º ottobre 1949 - quanto fa 2012 - 1949?]. E, per impedire che la pioggia rovini i grandiosi festeggiamenti in programma, si è ricorso ad una tecnica senza precedenti [talmente senza precedenti che voi idioti ne avete parlato anche in occasione dei giochi olimpici di Pechino del 2008 - ad esempio qui: http://freenfo.blogspot.co.uk/2008/03/controllo-del-clima-alle-olimpiadi.html - per me basta: due troiate immani in sei righe sono troppe per procedere nella lettura]. L’aviazione ha impiegato 18 aerei che hanno disperso nell’atmosfera prodotti chimici per impedire che dal cielo sopra Pechino cadesse la pioggia.
All’aeroporto erano invece stati utilizzati 48 mezzi anti-nebbia, secondo quanto scrive il “Globe Times”. E’ la prima volta che la Cina ricorre a mezzi che agiscono sulle condizioni atmosferiche su scala così ampia.
Fuochi d’artificio spettacolari sono stati l’altro punto di forza delle celebrazioni. E’ chiaro che con il bel tempo la Cina ha mostrato al mondo molto meglio i suoi progressi militari e gli ultimi mezzi di alta tecnologica a cui può ricorrere in caso di attacco. Sarà dunque importante garantire che l’acqua non cada sulla mega-manifestazioni future.
D’altra parte, negli ultimi tempi le autorità cinesi avevano già annunciato anche che, proprio in vista di queste celebrazioni, per questioni di sicurezza durante la festa sarebbe stato vietato volare ad aquiloni e piccioni. Tutto il cielo di Pechino era off-limits fino all’8 ottobre. E per allontanare eventuali oggetti volanti indesisderati erano stati addestrati alcuni falchi cacciatori,  in modo che l’ordine sia rispettato anche nell’alto dei cieli.
Ma allora è possibile manipolare il clima? E’ possibile evitare o incoraggiare la pioggia? Esitono delle tecnologie di manipolazione climatica basate sullo spargimento di sostanze chimiche nell’atmosfera?
Le prime sperimentazioni di modificazione climatica risalgono al 1946 ottenendo dei risultati soddisfacenti per l’epoca. Da allora la ricerca in questo campo non si è mai arrestata ed è stata senza dubbio favorita dal notevole sviluppo tecnologico.
In questi sessanta anni abbiamo assistito alla nascita della televisione, dapprima in bianco e nero, poi a colori, successivamente in digitale e addirittura sui nostri cellulari. Abbiamo assistito alla nascita della telefonia mobile, sviluppata anch’essa in maniera esponenziale negli ultimi anni. Abbiamo assistiti alla meravigliosa nascita dei giradischi o mangiacassette portatili, sostituiti con walkman e lettori cd a loro volta surclassati dai lettori mp3 e iPod con capacità di memoria inimmaginabili fino a pochi anni fa.
Se negli anni ’40 era possibile modificare una nuvoletta al fine di favorire le precipitazioni,  cosa è possibile fare oggi? La tecnologia per modificare il clima si è arrestata al punto in cui si trovava sessant’anni fa?
Modificare il clima è possibile. Già dalla metà del secolo scorso sono in atto progetti che utilizzano aerei appositamente modificati per spargere nell’aria sostanze chimiche quali anidride carbonica (ghiaccio secco), ioduro d’argento, azoto liquido, ecc. Sia in Italia che all’estero sono state effettuate analisi chimiche che hanno rilevato concentrazioni elevate di bario ed alluminio, sia in campioni di vegetazione che in tessuti organici umani. C’è il forte sospetto che queste sostanze provengano dalle scie chimiche e che queste ultime siano utilizzate per operazioni di modifica climatica.
Molti brevetti legati alla modifica climatica confermano queste tesi. Come ad esempio il brevetto “Stratospheric Welsbach seeding for reduction of global warming” che descrive come riflettere i raggi solari tramite aerosol (composti da ossido di alluminio e ossido di torio) irrorati in atmosfera; oppure come “Policy Implications of Greenhouse Warming: Mitigation, Adaptation, and the Science Base” che propone tecniche di irrorazione di polveri nella bassa stratosfera tramite appositi aerei per riflettere la luce solare; o ancora come la relazione di Crutzen “Albedo Enhancement by Stratospheric Sulfur Injections: A Contribution to Resolve A Policy Dilemma?” nel quale viene suggerito di immettere nell’atmosfera un composto a base di zolfo, irrorarto da aeroplani o razzi sparati da terra.
Tutte queste sostanze rilasciate in atmosfera, hanno caratteristiche ben precise che ne contraddistinguono l’utilizzo. Il bario (o i suoi derivati come il titanato di bario) possiede qualità igroscopiche notevoli, una volta cosparso sulle nubi, assorbe la quantità d’acqua in esse contenuta impedendo le precipitazioni piovose. Il bario è largamente impiegato nelle rilevazioni radar e satellitari da diversi decenni; per esempio nel progetto CRRES (Combined Release and Radiation Effects Satellite), 1990, uno studio sulle tempeste magnetiche e plasma nella magnetosfera; le iniezioni di ioni di bario simulano il comportamento delle tempeste magnetiche e solari che iniettano il plasma nella magnetosfera. In base alla quota di rilascio, si valutano le reazioni dello Spazio alle nubi artificiali di plasma.
Ovviamente le  peculiarità disseccanti del bario influiscono anche sul genere umano ed animale, più facilmente riscontrabili a livello di mucose, danneggiando altresì muscoli, cuore, polmoni e reni. L’alluminio ha un alto potere riflettente ed un’alta conducibilità termica ed elettrica; l’eccessiva concentrazione nell’organismo può creare gravi intossicazioni, e può essere anche una delle cause scatenanti del morbo di Alzheimer.
Alla luce di quanto sin qui descritto è naturale chiedersi se possiamo stare sicuri che quelle scie che vediamo nel cielo non siano nocive per la nostra salute.
Inoltre, quando vediamo quegli aerei (che sorvolano spazi aerei non consentiti al traffico di linea e che rilasciano scie che non sono di condensazione) accanirsi contro fronti nuvolosi che potrebbero portarci pioggia… possiamo essere certi al 100% che la loro presenza non influenzi il fatto che poi non piove.
Redazione Segnidalcielo


riferimenti articolo
fonte
fonte
fonte

23 comments:

  1. possiamo essere certi al 100% che la loro presenza non influenzi il fatto che poi non piove.


    eeehhhhhhhhh????

    ReplyDelete
  2. "per questioni di sicurezza durante la festa sarebbe stato vietato volare ad aquiloni e piccioni"
    Ag. Falco: "Signor Biggione! Favorisca badende e libbbbreddo!" (cit Ariel)

    ReplyDelete
  3. Il bario (o i suoi derivati come il titanato di bario) possiede qualità igroscopiche notevoli, una volta cosparso sulle nubi, assorbe la quantità d’acqua in esse contenuta impedendo le precipitazioni piovose.

    Ah sì? E dove va a finire la polvere (o l'acqua assorbita dalla suddetta polvere)? Scompare nel nulla?
    Ma che povero idiota.

    ReplyDelete
  4. Le farneticazioni e l'antiscienza portano a conclusioni come ieri in cui sono stati condannati i sismologi relativamente al disastro dell'Aquila.

    Vi giuro che oggi come mai sono disilluso.

    ReplyDelete
    Replies
    1. dopo tutto viviamo nel paese dove sono i giudici a decidere quali terapie anticancro funzionano... poi ci stupiamo se da 50 anni nessuna istituzione scientifica italiana ha visto un premio Nobel...

      Delete
    2. Riccardo, occhio però che i sismologi di L'Aquila non sono stati condannati per non aver previsto il terremoto, ma per aver detto e scritto pubblicamente che non c'era NESSUN pericolo mentre invece un pericolo di un evento grave c'era, non si sapeva quando, ma c'era. Che poi purtroppo ci sarà chi cavalcherà questa condanna in altro modo lo sappiamo già, e prima o dopo vedrai che succederà anche in altri campi.

      Delete
    3. beh la differenza è molto sottile... sciami sismici in Italia ce ne sono in continuo, e solo in minima parte sfociano in forti terremoti. dire che non c'è alcun rischio è sbagliato, ma quale messaggio passerebbe alla popolazione se si dicesse che c'è un rischio, per quanto piccolo?
      e quale differenza avrebbe fatto, se i condannati avessero detto che sì, un rischio c'era, senza alcuna possibilità di indicare quanto grande, e con quali tempi si sarebbe eventualmente manifestato?
      hanno sbagliato i modi della loro comunicazione? forse sì.
      sono degli assassini responsabili di 30 morti? sicuramente no.

      Delete
    4. Ma una domanda si impone:
      quando verranno condannati coloro che avrebbero dovuto controllare che gli edifici fossero costruiti secondo le norma antisismiche? E quelli che hanno costruito fregandosene altamente delle norme antisismiche?
      I giapponesi, che di terremoti se ne intendono più di noi, puntano molto sulla prevenzione, cioè sul costruire edifici antisismici, e poco sulla previsione dei terremoti, anche perché, se venisse previsto un terremoto a Tokio, come le evacui e dove le metti 20 milioni di persone?

      Delete
    5. Il fatto è uno solo, prevedere terremoti è impossibile, prevederne l'intensità lo è altrettanto, inoltre ricordiamoci che i sismologi indicavano più probabile un terremoto localizzato in zona sulmona che l'aquila, quindi?

      E' un idiozia.

      Delete
    6. Bah, sembra quasi che il giudice in questione pensi di saperne di piú di sismologia di tutti gli esperti, quelli veri intendo, che unaninemente sostengono che i terremoti non siano prevedibili.
      Di fatto gli sciami sismici non sono indice di possibili gravi terremoti. Non si capisce quindi in base a cosa questo giudice abbia emesso una sentenza cosí pesante. Mi auguro che in appello e in cassazione la sentenza venga ribaltata, per il bene sia della scienza ma anche della credibilitá della magistratura ...

      Delete
    7. Scusate: come ha detto qualcuno più su, i sette scienziati non erano sotto processo per non aver previsto il terremoto. Al contrario, erano accusati di aver detto con troppa certezza che non ci sarebbe stato.
      Perché continuare a diffondere questa bugia?
      Che non siano prevedibili è un'ovvietà che nessuno ha messo in discussione.

      Delete
    8. e allora? ammesso che abbiano sbagliato nel dire che non ci sarebbe stato un terremoto, quale sarebbe la loro colpa?
      se dico che la profezia maya è una idiozia, sono colpevole di omicidio se il 21 dicembre uno muore in un incidente?

      Delete
    9. Massimo, si potrebbe convenire che i simologi abbiano agito con leggerezza, ma la condanna a sei anni da parte del giudice e la stesso tipo di accusa con cui sono stati messi sotto processo avrebbe senso solo se si desse per certo che sia possiblie prevedere i terremoti. Questo è quello che mi sembra i magistrati e soprattutto il giudice abbiano dato per assodato,visto il tipo di accuse e la sentenza. Non vorrei che si vogliano trovare dei capri espiatori.
      Come ha fatto notare qualcuno sopra, mi domando anch'io perchè non ci sia tanta solerzia nei confronti di chi ha costruito fregandosene delle norme antisimiche e di chi non ha controllato che gli edifici fossero costruiti a norma. L'alto numero di vittime e di distruzione è dovuto soprattutto a questo più che per un mancato allarme per qualcosa che avrebbe potuto succedere ma anche no

      Delete
  5. il porcale segnidalculo é un accozzaglia di minchiate paurose !

    ReplyDelete
  6. Solita tecnica: accumulare cazzata su cazzata per sostenere il nulla.

    ReplyDelete
    Replies
    1. o meglio dire il nulla per sostenere la solita cazzata

      Delete
  7. AHAHAHAHAHAHAHAH Strakkino è una autorità!!!!

    Straker martedì, ottobre 23, 2012 6:43:00 p. Comunicato su Stampa Libera I soliti idioti della cricca del CICAP commenttono reato di sostituzione di persona su Stampa Libera. Uno di questi ha scritto il seguente messaggio (Ci tengo a precisare che non l'ho scritto
    io, ma persona che si è spacciata per me, per potersi poi accreditare con persone che conosco e che leggono Stampa Libera). Mi domando: chi modera con quali principi modera e con quali capacità, visto che non verifica gli IP di connessione? Anzi... chiedo pubblicamente di verificare l'IP del sedicente Straker-Rosario Marcianò, così da poterlo identificare e denunciare alle autorità competenti. IL MESSAGGIO DEL FAKE: "Comandante Straker:
    22 ottobre 2012 at 11:00 Per qualsiasi domanda o dubbio sulle chemtrails chiedete pure a me e mio fratello, considerata la maturata esperienza nel campo.
    Chi mi conosce, mi reputa un’autentica autorità in materia. Più modestamente, credo di essere semplicemente il riferimento italiano circa l’argomento. Anni ed anni di test, prelievi di campioni in quota ed analisi conseguenti, credo abbiano dato i loro frutti. Cercatemi su internet digitando Tankers enemy.
    Grazie per lo spazio concessomi, un saluto a tutti. Rispondi

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma di che cazzo si lamenta.
      Lo ha pure elogiato (per cosa poi?) e ha fatto pubblicità alla sua cloaca.

      Sterker, ti serve un po' di su e giù.

      Delete
    2. Di solito la gente non è così paranoica da verificare gli IP di chiunque scrive un commento.
      Lo fanno solo i malati.

      Delete
    3. Se poi uno associa IP e visitatori presunti ad capocchiam...

      Saluti
      Stefano Paolo Michele Luciani Scattolo Attivissimo
      Manager Schindler al Comune di Milano, Marche.

      Delete
    4. "Di solito la gente non è così paranoica da verificare gli IP di chiunque scrive un commento."
      IP che per lo piu' sono dinamici, e quindi che ca$$o vuoi verificare?
      Strakkino, non ci sei tagliato per certe cose, lascia perdere.

      Delete
    5. Adesso rosario marcianò pretende l'esclusiva mondiale del nickname straker??????

      Povero ebete!

      Ah ah ah vuole denunciare uno che su stampa libera (dove il nickname te lo devi scrivere a mano) ha scritto un commento ironico senza offendere nessuno e soprattutto senza citare il suo vero nome, mi piacerebbe davvero vedere la denuncia... ma di cosa lo vuoi accusare??? IMBECILLEEEEEE!!!!!!!!!!!

      Delete