L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Thursday, October 11, 2012

Roma, 11 ottobre alle ore 17,00 - Presentazione del libro IL GRANDE FRATELLO di Gianni Lannes

http://scienzamarcia.blogspot.co.uk/2012/10/roma-11-ottobre-alle-ore-1700.html

Roma, 11 ottobre alle ore 17,00 - Presentazione del libro IL GRANDE FRATELLO di Gianni Lannes


Il giorno 11 ottobre alle ore 17,00 presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma in Viale Castro Pretorio 115 sarà presentato l’ultimo Libro di Gianni Lannes, IL GRANDE FRATELLO – Strategie del dominio, candidato al Premio Siani 2012.
All’evento, organizzato dalla Draco Edizioni, interverranno l’autore e l’editore Massimo Rodolfi. Il libro è frutto della pluriennale ricerca sul campo che Lannes, giornalista freelance di chiara fama, ha condotto in prima linea. Il testo spazia, prova alla mano, dall’attività di spionaggio Echelon sulla popolazione italiana e occidentale, alla democrazia totalitaria che, a parere dell’autore, ormai imperversa nel Belpaese, al diluvio di armi chimiche e nucleari inabissate nei nostri mari, al fenomeno delle “anomale formazioni nuvolose, rilasciate quotidianamente da aerei militari sui cieli dell’Italia”. 
Gli esiti di queste sue indagini hanno convinto Lannes che la realtà supera la fantasia. Secondo l’autore all’eccesso di informazione che caratterizza la nostra società “corrisponde un difetto di sapere: sovente l’extra nasconde le questioni più importanti e più compromettenti. Ridere senza pensare: è l’imperativo categorico. Ci vogliono come tifosi lobotomizzati, mentre ingiustizia, corruzione e mafie statali imperversano. Al popolo italiano vengono tenute nascoste verità inconfessabili. Siamo in missione per conto della storia: non lasceremo questa tremenda eredità alle future generazioni.
E se non ora quando? È giunto il momento di liberarci dalle catene.” “Il problema è che ancora troppi credono a quella che ormai possiamo definire la ridicola propaganda di regime, fatta di cretinate televisive e di informazione falsa. I gruppi di potere che si esprimono anche attorno ai partiti sono al di là delle etichette, stringono accordi, si dividono fette della nostra vita, calpestando la nostra dignità individuale e la dignità di un popolo. E ormai quasi nulla sfugge al loro dominio”, questo è il motivo che ha spinto l’editore a pubblicare il Grande Fratello. 
Per informazioni: Draco Edizioni tel.: 059/238876; cell.: 340/2197570 Email: deva@dracoedizioni.it

www.dracoedizioni.it

Scheda  n.1: Gianni Lannes

Gianni Lannes, scrittore, fotoreporter, esploratore, subacqueo, dal 1987  svolge all’estero e in Italia il mestiere di giornalista e fotografo libero e indipendente. Ha cominciato la sua carriera in Francia, terra dei suoi avi.

In Italia ha lavorato per Rai e La7, nei settimanali L’Espresso, Panorama, Famiglia Cristiana, Io Donna, D La Repubblica delle Donne, Il Venerdì di Repubblica, Avvenimenti, Diario. Ha collaborato ai quotidiani Il Manifesto, Liberazione, La Repubblica, L’Unità, il Corriere della Sera, L’Indipendente, La Stampa. Ha inoltre scritto per i mensili Airone, La Nuova Ecologia, Medicina democratica, Il Gargano Nuovo. Ha fondato e diretto i giornali Esserci ed Italia Terra Nostra.

Nel 2009 ha già pubblicato per la casa editrice La Meridiana il libro NATO: COLPITO E AFFONDATO, un saggio sulla base del quale la magistratura ha riaperto un caso di strage archiviato nel 1997. Decisive anche le sue indagini sulla strage di Ustica e sulla scomparsa dei colleghi Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Nel corso di questi ultimi due anni a causa della sua inchiesta sulle cosiddette “navi dei veleni” ha subito alcuni attentati e minacce di morte. Per quasi due anni ha vissuto sotto scorta della polizia di Stato.

Nel 2010 ha ottenuto in Sicilia “Il Premio Internazionale all’impegno sociale 2010, XVI Memoriale Rosario Livatino e Antonino Saetta”.

Attualmente Lannes continua il suo lavoro di  giornalista  indipendente attraverso il blog http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/

www.dracoedizioni.it 





La Draco Edizioni nasce nel 2007 a Modena. L'ideatore e fondatore è Massimo Rodolfi.  Lo scopo della Casa Editrice è  diffondere liberamente la possibilità di vivere cercando la pace, l'amore e la comprensione, e che questo può essere fatto applicando la giusta consapevolezza, su di sé e sulla realtà. L'antica saggezza dello Yoga e della conoscenza esoterica sono lo strumento più adatto per realizzare se stessi e contribuire al miglioramento della vita, per questo la Draco Edizioni intende divulgarle, assieme a tutto ciò che può rendere più buono questo pianeta. L'intento è fare il possibile per sostenere la crescita di una umanità che, invece di arraffare e distruggere, si prenda cura di se stessa e degli altri.

La Draco Edizioni ha pubblicato libri particolarmente legati alla antica saggezza yoga ma anche libri di attualità su temi importanti come “Scie chimiche. La verità nascosta. Le prove” di Antonio e Rosario Marcianò e “Il Grande Fratello. Strategie del dominio” di Gianni Lannes.

 
   Leggi anche Un media mainstream racconta le testimonianze di due malati del morbo di Morgellons

13 comments:

  1. Lannes, giornalista freelance di chiara fama

    O più propriamente "sedicente giornalista disoccupato di chiara fame"...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Eh si, nemmeno al Manifesto e in Liberazione lo vogliono piú questo sparatore di cazzabubbole ...

      Delete
  2. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Come si legge nel bando di concorso del Premio Siani, chiunque può presentare la propria opera al concorso, quindi scrivere che il libro di Lannes è "candidato al Premio Siani 2012" va tradotto in "Lannes ha presentato il suo libro in un concorso aperto a chiunque, quindi senza alcun preventivo controllo riguardo la validità dello stesso: volendo poteva anche presentare La vispa Teresa e sarebbe stato ugualmente candidato al premio".

      Delete
    2. Sì, come quando certi imbecilli parlano di Hitler o Berlusconi candidati al Nobel...
      Grazie al cazzo!

      Delete
  3. "Gli esiti di queste sue indagini hanno convinto Lannes che la realtà supera la fantasia."

    Almeno hanno chiarito che non sono prove scientifiche ma sono solo convinzioni di chi ha scritto il libro

    ROTFL allora tutti possono scrivere un libro con basato solo sulle proprie idee e fantasie


    ReplyDelete
    Replies
    1. In effetti non pensavo potessero esistere simili idioti nella realtà...

      Delete
  4. La presentazione del libro il giorno 11/10 è un'incontrovertibile prova che Gianni Lannes è parte del grande complotto mondiale svizzero (non per Paolo Attivissimo, che secondo i complottisti è in pratica l'unico abitante della Svizzera, ma per il noto coltellino multiuso, in quanto il complottone si adatta alle cazzate complottiste).

    ReplyDelete
    Replies
    1. E non è tutto, guardiamo il nome
      gianni 6 lettere
      lannes 6 lettere
      66
      66 è 6 x 11
      il terzo 6 lo mettiamo con gli altri due dà 666 e poi c'è l'11
      è una prova inconfutabile! è un agente degli illuminati!

      Delete
  5. Fidel Castro in una celebre intervista a Gianni Minà sostenne che a Cuba non si censurava la stampa. Semplicemente la carta era poca e troppo preziosa per stampare cagate. (ho parafrasato).

    Ovvio che Fidel stava paraculando... però a volte ci penso a quanta carta si spreca per pubblicare cagate e ripenso a quelle parole.

    ReplyDelete
  6. La Draco Edizioni ha pubblicato libri particolarmente legati alla antica saggezza yoga ma anche libri di attualità su temi importanti come “Scie chimiche. La verità nascosta. Le prove” di Antonio e Rosario Marcianò e “Il Grande Fratello. Strategie del dominio” di Gianni Lannes.

    ilpeyote meglio non commentare

    ReplyDelete