L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Monday, September 16, 2013

OT - mi faccio una domanda

Ciao a tutti. Leggo questa notizia


Fa sesso con un prete e lo ricatta
I carabinieri arrestano una donna

La cittadina romena avrebbe minacciato di diffondere video e foto che li ritraevano insieme, ma che in realtà non esistevano. Secondo l'accusa avrebbe estorto al sacerdote oltre 300 mila euro



e mi chiedo: ma come fa il prete ad avere 300 mila euro in contanti?

3 comments:

  1. Le elemosine?
    Un lascito di una "pecorella"?


    con tutti i MILIARDI DI € che ci costa il clero....
    @Claudio, perché il prete (come TANTI preti, vedi la pedofilia nella chiesa) non aveva la coscienza pulita, semplice

    ReplyDelete
  2. I sacerdoti gestiscono i soldi della parrocchia, hanno potere di firma.
    E taroccare i conti all'inizio è facile.
    Poi alla fine i conti bisogna farli quadrare, però.

    ReplyDelete