L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Sunday, October 13, 2013

Inseminazioni imbrifere e cloud seeding igroscopico


http://www.tankerenemy.com/2013/10/inseminazioni-imbrifere-e-cloud-seeding.html

Inseminazioni imbrifere e cloud seeding igroscopico


I disinformatori negano che con le attuali tecnologie si possa influire in modo sensibile sui fenomeni meteorologici. Inoltre affermano che il controllo del clima (tempo e clima non sono sinonimi) è una chimera. E’ ovvio che le asserzioni dei negazionisti sono false e destituite di ogni fondamento scientifico. Tuttavia il loro ruolo “istituzionale” consiste nel tentativo di nascondere la realtà, creandone una del tutto fittizia e mutila per mezzo di sofismi e di idonei ridimensionamenti.

Il cosiddetto "debunker" è, infatti, colui che indulge a parziali ammissioni per poi contraddire tutto. Così ci accorgeremo che il piccolo chimico, Simone Angioni, e tanti altri come lui, riconoscono che è possibile indebolire una grandinata o generare una pioggia, in questo caso usando lo ioduro d’argento o il ghiaccio secco (biossido di carbonio in forma solida). Secondo gli occultatori, però, sono azioni circoscritte e saltuarie, dall’impatto ambientale irrilevante e dagli esiti incerti. Omettono di ricordare che per le piogge artificiali si adoperano attualmente soprattutto batteri geneticamente modificati [1] che sono all’origine di gravi infezioni. E’ naturale che, dopo tanti decenni di interventi sui fenomeni atmosferici, i depistatori non possono del tutto contestare l’esistenza di strumenti ad hoc. Nondimeno essi non vanno oltre: si fermano alla preistoria della geoingegneria di cui minimizzano risultati e danni.

Sappiamo bene che non è cosi. Sappiamo che le pratiche per stimolare le precipitazioni sono la foglia di fico per nascondere la geoingegneria illegale, quella che devasta il pianeta. Le inseminazioni atte a favorire le piogge erano un fenomeno relativamente diffuso negli anni ‘70 del XX secolo soprattutto negli Stati Uniti d’America, Israele ed Italia (Puglia, “Progetto pioggia”). Spesso questo cloud seeding, che è ancora oggi praticato, ma è un'attività marginale, fu eseguito come preludio ad altri interventi dagli scopi ben diversi, anzi opposti.. E’ stato dunque un cavallo di Troia per introdurre in modo surrettizio operazioni igroscopiche.



Il termine “igroscopico” deriva dal greco e significa letteralmente “che cerca, che cattura l’umidità”. Le scie igroscopiche sono a base di composti prosciuganti (gel di silicio, trimetillalluminio, litio, carbonato di calcio, composti del bario etc.) che reagiscono con l’acqua presente in atmosfera. Attraverso le reazioni chimiche, si spezza il legame molecolare tra idrogeno ed ossigeno, abbassando spesso in modo notevole l’umidità dell’aria ed impedendo così la formazione di nubi. Risultato delle reazioni chimiche è anche il rilascio di altri composti dannosi, anzi mortali.

L’umidità e le nuvole, soprattutto i cumuli che sono i serbatoti della pioggia, sono nemiche dei sistemi radar e satellitari che operano in un particolare range di frequenze (banda KA). Le nubi naturali, infatti, disturbano e diradano i segnali elettromagnetici. Il fenomeno è denominato scattering. I militari hanno risolto il problema, distruggendo le formazioni nuvolose. Le squadriglie di velivoli inibiscono le perturbazioni, con la diffusione di composti tossici e nocivi. Di solito per queste operazioni gli aerei volano a bassa o bassissima quota, alla base delle nuvole: ciò avviene perché le correnti ascensionali portano poi i composti verso le formazioni imbrifere che sono dissolte e sostituite da una patina grigiastra.

Le scie disseccanti, durature e no, provocano un effetto serra perché creano uno schermo che imprigiona la radiazione infrarossa (associata ad energia termica) proveniente dal suolo. Queste scie velano la luce solare, interferendo con la fotosintesi e con i processi biologici di tutti gli esseri viventi. Si conclamano con cieli opachi o striati e causano siccità o, quando l’energia di un fronte perturbato si concentra in un’area limitata, disastrosi nubifragi. [2]

Non confondiamo le micidiali scie igroscopiche con il cloud seeding atto a propiziare le piogge. Non guardiamo il filo d’erba, ma la foresta.


[1] Pseudomonas syringae: il batterio dei nubifragi artificiali, 2010
Escherichia coli: il batterio killer che arriva dal cielo, 2011

[2] L’umidità atmosferica può essere pure ridotta mediante le microonde. Vedi "Le microonde, arma contro la biosfera", 200
 
 

17 comments:

  1. zret non dovrebbe parlare di scienza in quanto i suoi deliri sono un insulto alla scienza stessa, farebbe quindi bene a pensare ai suoi "profondi pensieri" anzichè scrivere di ciò che non conosce e non capisce facendo sempre la figura dell' ignorante.

    Il clima non è di fatto controllabile, questa è una certezza tutto il resto sono solo boiate da sciamista.

    ReplyDelete
    Replies
    1. zret non dovrebbe parlare

      ilpeyote io mi sarei fermato qui

      Delete
    2. zret non dovrebbe parlare

      Questo perché quando prova a farlo si sentono solo confusi gorgoglii :D

      Delete
  2. Il cd biologico (cioè che trattiene tante informazioni senza capirne neanche una) che si firma zret fa tante affermazioni incongruenti che non si sapprebbe neanche dove cominciare a contestarlo.
    Rimane una domanda facile-facile che non richiede considerazioni particolarmente raffinate di chimica o semplicemente di logica.

    Quali sarebbero le reazioni chimiche con cui il carbonato di calcio spezza il legame molecolare tra idrogeno ed ossigeno?

    ReplyDelete
    Replies
    1. eh no, che c'entrano adesso le reazioni chimiche?
      lo sanno tutti che le reazioni chimiche (scienza p*****a!) sono truccate dai disinformatori e che le molecole non sono più quelle di una volta...
      il carbonato di calcio spezza, punto e basta!

      Delete
    2. il carbonato di calcio spezza, punto e basta!
      Soprattutto se è un bel sasso da 4-5 chili sbattuto in testa a qualche contaballe, poveretto (il sasso intendo).

      Delete
    3. Magia ovviamente!
      La stessa magia che fa volare gli aerei a 1561 metri senza far esplodere i vetri delle case.

      Delete
  3. il faccialibro è l'ideale terreno di coltura (con la O, non con la U) per i seguaci dello QUACKquerone©: basta uno smartphonino e un posto a sedere sul tram per digitare due righe, di più non serve (neanche il cervello...)

    "Sebastiano Damico Scusa Rosario se vado un pò fuori tema(ma nn tanto visto che esiste anche una relazione tra scie ed ogm) ma questa é veramente troppo http://terrarealtime.blogspot.it/..."

    chapeau, questa non l'avevo ancora sentita...
    ^_^

    ReplyDelete
    Replies
    1. Guarda che la lievitazione acustica è una realtà di fatto..
      Infatti, ogni volta che sento sparare cazzate del genere mi si fanno du' palle così...

      Delete
  4. oh-oh
    scrive lo sQUACKquerone sempre sul faccialibro (che è una discarica più veloce, di tipo pull-flush^_^ più comoda dei blog)
    "Rosario Marcianò A qualcuno interessa un dual sim? http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll...
    Alcatel One Touch 991 dual Sim
    "

    da bravo àkker si disfa dell'àrduer compromesso dagli SMS di convocazione in Tribunale e al Provveditorato
    LOL

    ReplyDelete
    Replies
    1. (ma sta prendendo piede il tipo push-flush, posta e dimentica...)

      Delete
    2. Prezzo di partenza: EUR 59,00 [ 0 offerte ]

      Vedo che i suoi seguaci non si danno molto da fare per acquistare quello che il coglionazzo scarta, AHAHAHAHAAHAH


      Straker

      PUPPA !!!!!!!

      Delete
    3. uhmmm... quanto avrà raccattato dalla svendita del telemetro?
      ^_^

      Delete
    4. This comment has been removed by the author.

      Delete
    5. Informazioni sul venditore nicscics

      Vedo che usa il nick che usava per sparar coglionate su punto-informantico
      :D:D:D

      In ogni caso la sua offerta non regge in confronto a questa :

      EUR 41,50 [ 19 offerte ]

      Condizione:
      Nuovo: altro (vedi dettagli): Oggetto nuovo, non usato, senza alcun segno di deterioramento dovuto all'uso

      Le condizioni di quello di strakkino sono invece :

      Condizione:
      Usato: Oggetto che è stato usato. Un oggetto con alcuni segni di deterioramento dovuti all'uso ma in buono stato di funzionamento

      Bisognerebbe quindi essere proprio dei polli per acquistare quello di nicscics :D:D:D:

      Delete
  5. Lo sapevo che questo post sarebbe stato un invito a nozze per Mastro ...

    ReplyDelete