L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Friday, January 9, 2009

I vigliacchi devono avere nome e cognome

Tu sai il mio nome, vero?
Tu non sei un vigliacco, vero?

Ciao Straker mi posto da anonimo anche se anonimo non lo sono fino in fondo a quanto vedo?
Come mai hai voluto smascherare Aessse?
Comunque i tuoi articoli sono sempre interessanti e ricchi di conoscenza e non riesco a capire perchè devono continuamente negare l'evidenza così chiara!
Spero che un giorno succeda qualcosa che possa fermare questo scempio perchè la cosa più brutta è sentirmi impotente dinnanzi a tutto ciò!
Saluti

By Anonymous Anonimo, at 09 gennaio, 2009 11:06


Smascherare i disinformatori e palesarne l'identità è doveroso. Solo i vigliacchi possono insultare su decine di blog ed i vigliacchi devono avere un nome e cognome. Sempre!

Ciao vibravito. Confermo tentativi di intrusione quotidiani, anche in locale, dalle università che noi ben conosciamo essere le sedi dei vari disinformatori.

Eshin, ti ringrazio per essere intervenuta.

By Blogger Straker, at 09 gennaio, 2009 11:17



E allora, se mi hai smascherato, se conosci il mio nome e cognome e se non sei un vigliacco, perche' non mi scrivi all'indirizzo di posta elettronica che hai pubblicato nel post Rete degli Occultatori?

L'invito e' valido per tutti i seguaci di Straker. Corrado, VibraVibra, Loryyy, Mike, Paolo l'antisemita, ginger e tutti gli altri.

Vi fidate del vostro infallibile leader? Andate qui e leggete quella che Straker dichiara essere la mia email. Poi scrivetemi quello che volete, anzi andateci pesanti con gli insulti.

Il vostro comandante non ha il coraggio di farlo (ma da' del vigliacco agli altri). Vibravito nemmeno. Voi ce l'avete?

6 comments:

  1. Certo che non e' anonimo e strakkino
    lo conosce bene, questo perche' questo
    anonimo puzza tanto essere strakkino stesso.

    Michele Pezza

    ReplyDelete
  2. Cosa succede? Strakkino non ha più la voglia di registrare nick fittizi?

    patetico.

    da notare anche l'accanimento contro le università in generale.
    Chissà come mai... :D


    troppo ridicolo quest'uomo

    ReplyDelete
  3. Salve a tutti. Sarò una bestia, in informatica, ma che cosa vuol dire "attacco in locale"? Detto così mi sembra una delle innumerevoli minchiate quotidiane di straker.


    la tigre della malora

    ReplyDelete
  4. Mikhail Lanart-Hastur (Vibra Dito)Friday, January 9, 2009 at 5:17:00 PM GMT+1

    @Anonymous:
    Vuol dire un attacco effettuato utilizzando mouse e tastiera collegati al suo server.
    In pratica vuol dire che si è fatto l'attacco da solo.

    Dopo tutto un "Informatico" ce utilizza ancora Internet Explorer 6 dimostra di non capire nulla né di informatica, né di sicurezza, e quindi quando parla di queste cose dà solo aria ai denti

    Mikhail Lanart-Hastur

    ReplyDelete
  5. Capito. Minchiata autoprodotta, direi docg.


    la tigre della malora

    ReplyDelete
  6. Dopo un pomeriggio passato a montare i mobili dell'IKEA con mia figlia non mi sono acora lewtto gli insulti quotidiani di straker. Certo che ha un bel coraggio a dire che sono gli altri che lo insultano.
    Ammetto che in questi giorni mi sono lasciato un po' andare... ma credo di essere stato ampiamente provocato...
    Lo vedo sull'orlo di una crisi di nervi :-D

    ReplyDelete